Ci troviamo a meno di 48 ore dall’inizio del Campionato di Serie A 2018/19 che si aprirà con Chievo Verona – Juventus il 18 Agosto alle ore 18:00, e ora come non mai la costruzione della rosa diventa critica. Vi ricordiamo che non saranno possibili cambi fino alla giornata numero otto del Campionato, dopodichè avrete 5 cambi da utilizzare tra l’ottava e la decima giornata.

COME COSTRUIRE LA PROPRIA ROSA

Innanzitutto dobbiamo già avere bene in mente se schierare la difesa a quattro, alla ricerca di bonus modificatore, o meno. Nel caso in cui questo modificatore non ci interessi potremmo permetterci di risparmiare crediti per l’intero reparto difensivo (a fronte di possibili pesanti malus oppure SV).

In porta sembra che Gomis (SPAL) si sia guadagnato il posto, e la fiducia, da titolare ai danni del neo arrivato Milinkovic-Savic: al prezzo di 1 credito è più che un affare, ma occhio al portiere serbo il quale, sicuramente, non si è trasferito a Ferrara per fare da riserva. Sempre per amanti del pericolo abbiamo un trio di portieri titolari a costo contenuto (6 crediti): Sepe (Parma), Musso (Udinese) e Sportiello (Frosinone). Di questi tre solo la titolarità dell’estremo difensore friulano sembra in dubbio, un problema che non si pone spendendo 2 crediti per assicurarsi secondo e terzo portiere della squadra bianconera.

Anche in difesa possiamo trovare degli affari se stiamo bene attenti: a Parma troviamo il duo Gobbi-Iacoponi (entrambi a 2) che potrebbero assicurarsi diverse presenze in campionato, risparmiandoci di giocare in 10. Ad Empoli problemi fisici per Maietta e quindi spazio a Rasmussen (3 crediti) per, almeno, le prime tre partite. Allo stesso valore del difensore danese troviamo anche il neo acquisto Opoku (Udinese)  e Moretti (Torino) i quali potrebbero portare qualche presenza in campionato ad un costo contenuto. Con un credito in più potremmo acquistare Vicari (SPAL) e Rogerio (Sassuolo), con il primo che assicura qualche presenza in più rispetto al giocatore neroverde.

A centrocampo da seguire la faccenda legata a Valdifiori: in caso di trasferimento potremmo acquistarlo a soli 3 crediti e sarà sicuramente titolare. Stesso prezzo per Meitè (Torino) e Hallfredsson (Frosinone) i quali, anche senza portare bonus, ci dovrebbero evitare di rimanere scoperti. Spendendo poco di più ci assicuriamo una presenza fissa (o quasi) in panchina: Di Gaudio (Parma), giocatore capace di portarci anche bonus, e Capezzi (Empoli) dovrebbero garantirci una buona copertura di base a prezzo irrisorio.

In attacco possiamo aspettare Dicembre per Calaiò (1 credito) con il dubbio se vedrà mai il campo o meno, visto l’arrivo di Inglese (13 crediti). Al costo di 3 crediti potremmo inserire nella nostra rosa il giovane Kouamè, consapevoli anche della folta concorrenza in casa Genoa per quanto riguarda il parco attaccanti. Salendo di prezzo il primo giocatore low cost, titolare, che troviamo è l’eterno Palacio (Bologna) il quale, salvo infortuni, è chiamato a guidare l’attacco felsineo.

Queste sono le indicazioni per riempire la vostra rosa affinchè non vi troviate con 11 nomi “altisonanti” in campo, salvo poi restare scoperti in panchina. Ne approfittiamo per ricordarvi anche la deadline per la consegna della formazione alle ore 17:50.

NB: Nel caso in cui le partite Milan-Genoa e Sampdoria-Fiorentina vengano recuperate, rispettivamente, martedì e mercoledì verranno normalmente conteggiate ai fini del punteggio finale. Nel caso vengano ulteriormente posticipate verrà assegnato il 6 d’ufficio a tutti i giocatori delle squadre coinvolte (squalificati esclusi).