La finale di Coppa Italia è delineata e il calendario del campionato quasi definitivamente completo, eccezion fatta per la 38ª giornata. Si prospetta un bel fine settimana calcistico, soprattutto per la presenza all’interno dello stesso turno di due scontri d’alta classifica che opporranno le due maggiori metropoli italiane: Milano contro Roma. Mentre alle 18:00 di sabato si disputerà Inter-Roma, il posticipo serale della domenica prevede Lazio-Milan all’Olimpico. Attenzione però, perché bisogna schierare le formazioni entro le 15:00 di sabato quando Torino-Spezia e Venezia-Atalanta daranno il là al weekend. Dopo i consigli ruolo per ruolo, ecco allora le sorprese del fantacalcio per la 34ª giornata di Serie A.


Le sorprese al fantacalcio per la 34ª giornata: reparto difensivo

Il prescelto della settimana per difendere i nostri pali rientra tra i semafori gialli e risponde al nome di Alessio Cragno. Troppi goal subiti (56) e quasi nessuna porta inviolata (1) quest’anno, ma il solito buon rendimento personale gli alza i voti in pagella. Parliamo del quinto estremo difensore per numero di parate effettuate (97) e in effetti la sua media-voto di 6.25 è minore solo di quelle di Vicario, Consigli e Provedel tra i più presenti. Contro un Genoa che ha segnato solo 5 reti nel girone di ritorno, il portiere cagliaritano potrebbe risultare una mossa azzeccata.

Davanti a lui nel terzetto difensivo inseriamo un suo compagno di squadra, ovvero Raoul Bellanova. Dopo l’exploit di marzo, ad aprile è tornato su standard discreti; tuttavia le ultime due valutazioni corrispondono a un 6 e un 6.5, quindi seguiamo il trend sperando che la traiettoria positiva si allunghi.

Preso in prestito dai difensori consigliati, schieriamo Tomori, chiamato a riscattare la brutta uscita del derby di coppa. Non troverà certamente un cliente facile in Ciro Immobile, ma una delle sue principali caratteristiche è l’allungo in velocità grazie al quale può esaltarsi in un duello che si prospetta ai limiti del rischio autovelox.

E poi Palomino, l’unico difensore, assieme al centrale rossonero appena citato, ad aver preso 15 volte almeno 6.5 puri senza segnare né fornire assist. Nonostante la caduta libera atalantina, el jefe argentino si conferma un baluardo della stagione in corso.



Le possibili sorprese a centrocampo

Questa settimana imbastiamo una mediana bella robusta composta da ben cinque pedine, a partire da Adrien Tamèze: tipico centrocampista di rottura, come dimostrano le statistiche che lo posizionano quinto nel reparto per intercetti (41) e palloni recuperati (197) e sesto per duelli aerei vinti (47). Ciononostante viene ammonito pochissimo (3 volte) e i 4+3 G+A lo rendono un M da sballo al Mantra.

Gli affianchiamo Zakaria, il quale ultimamente ha visto poco il campo a causa di un infortunio. Lui stuzzica particolarmente perché – parole di Allegri – “si costruisce un’occasione ogni volta”; è successo anche in Coppa Italia, quindi il bonus non tarderà ad arrivare.

A proposito di bonus, chi è ancora a secco di goal è Rolando Mandragora. Escluso il 19/20, ha sempre segnato 2/3 reti all’anno e la gara contro lo Spezia potrebbe essere l’occasione giusta per sbloccarsi. Poiché sarà assente il gallo Belotti dovrebbe toccare a lui calciare un eventuale rigore.

Poca roba fin qui anche da parte di Amiri, acquistato a gennaio dal Genoa senza riscontri positivi. Gli abbiamo concesso un lungo periodo di ambientamento, ma adesso è giunto il momento di ripagare la fiducia di Blessin e società per concedere al Grifone speranze di salvezza.

Ultimo nome di questo corposo reparto è il 24enne Youssef Maleh che dovrebbe avere strada spianata verso un ampio minutaggio a causa delle defezioni dei vari centrocampisti Viola infortunati. Malgrado sia settimo per minutaggio nel reparto di mezzo della Fiorentina, ha le migliori stats medie per 90′ alle voci goal (0.23) e assist (0.34). Ciò significa che quando trova spazio il bonus è quasi garantito.


NON SOLO SERIE A!
TUTTI GLI ALTRI CONSIGLI

(premi sulle competizioni per leggerli)

Sorprese al fantacalcio in attacco per la 34ª giornata

Concludiamo con un duo offensivo di giovani azzurri in rampa di lancio. Il primo, più affermato, è Giacomo Raspadori, presente in questo XI tipo perché in stagione è entrato nel tabellino (con goal o assist) di partite di cartello come quelle con Milan, Lazio, Fiorentina e Inter; all’appello manca ancora la Juventus. Inoltre, non dimentichiamo che il gioiello del Sassuolo punta alla doppia cifra e non gli restano molte cartucce da sparare da qui al termine del campionato.

Per il secondo, invece, peschiamo dai consigli di giornata optando per il raddoppio di Pietro Pellegri. Pochissime presenze, raramente va a voto, ora si gioca il posto con Sanabria in sostituzione dell’indisponibile capitano. Insomma, una vera e propria scommessa basata sull’entusiasmo nato grazie alla gioia individuale dello stadio Olimpico di Roma.


Riepiloghiamo le undici sorprese

(3-5-2): Cragno; Bellanova, Tomori, Palomino; Tamèze, Zakaria, Mandragora, Amiri, Maleh; Raspadori, Pellegri


SEGUICI SU: INSTAGRAM | FACEBOOK | TWITTER

Non perderti le INSTAGRAM Stories: troverai tutti gli aggiornamenti sul fantacalcio!