Reduce da una stagione molto complicata, terminata soltanto al settimo posto della classifica di Premier League, il Tottenham riparte da Nuno Espirito Santo, artefice di un ottimo triennio con il Wolverhampton. La stagione non parte nel migliore dei modi con la grana Kane che tiene banco: il capocannoniere del campionato non si è presentato agli allenamenti ufficialmente per la quarantena obbligatoria, ma le sirene (e le sterline) del Manchester City sono sempre più insistenti.

Il Tottenham nella stagione di Premier League 2020/21

Posizione: 7° posto
Gol Fatti: 68   Gol Subiti: 45   Clean sheets: 12
Top scorer: Kane (23), Son (17), Bale (11), Ndombele, Lucas Moura (3)
Assistmen: Kane (14), Son (11), Reguilon (6), Lucas Moura (5)

Come hanno giocato e come giocheranno

Sotto la gestione Mourinho (e poi Mason), il modulo preferito è stato il 4-2-3-1, con Son e Kane come punti fermi dell’attacco e Lamela, Bergwijn, Bale, Lucas, Ndombele a giocarsi i due posti restanti sulla linea dei trequartisti. A centrocampo, con Hojbjerg titolare inamovibile, Lo Celso è stato spesso il giocatore che completava il reparto, con Winks a fungere da alternativa. In difesa, davanti a capitan Lloris, c’è sempre stata molta incertezza: Reguilon, Davies, Doherty e Aurier si sono spesso giocati alla pari le due fasce, mentre Alderweireld, Sanchez, Dier e Rodon gli slot centrali.

Con l’arrivo di Espirito Santo sulla panchina degli Spurs, c’è molta incertezza sulla linea difensiva: il tecnico lusitano, che nelle prime amichevoli si è schierato con la difesa a 4, ha usato prevalentemente la linea a tre nella sua esperienza ai Wolves, e questo potrebbe aumentare l’appeal dei terzini, con Doherty che già conosce i dettami del tecnico e potrebbe finalmente veder sfruttate le qualità mostrate con i Wolves. Il centrocampo sarebbe invariato, con Hojbjerg e Lo Celso, mentre davanti, in attesa di conoscere il futuro di Kane (che ufficialmente non si è presentato in ritiro per svolgere la quarantena) Son è titolare inamovibile, con Lucas, Dele Alli e Bergwijn a completare il tridente.

Come giocare al Fantasy Premier League: la nostra guida

I giocatori del Tottenham da comprare al Fantasy Premier League

È ancora un giocatore degli Spurs, quindi non possiamo esimerci dal nominare Harry Kane (12 cr), capocannoniere del campionato, reduce da una clamorosa doppia-doppia in termini di gol e assist, chiudendo la stagione a quota 23+14, numeri da giocatore totale; degna spalla del capitano dell’Inghilterra è stato il coreano Son (10 cr), anche lui in doppia cifra per entrambe le statistiche: i due giocatori sono reduci dalla loro migliore stagione al Fantasy Premier League, ottenendo rispettivamente 242 e 228 punti.

I due terzini possono diventare molto importanti: Sergio Reguilon (5 cr) ha chiuso la sua stagione d’esordio in Premier League con 6 assist ed è a suo agio quando può spingere liberamente; Matt Doherty (5 cr) è un uomo dell’allenatore portoghese, e nell’esperienza al Wolverhampton ha segnato ben 8 gol e servito 15 assist ai compagni. In attesa di vederlo in campo, non sottovalutiamo l’acquisto del cuti Romero, che ha avuto una crescita verticale l’anno passato con la maglia dell’Atalanta: l’argentino ha la personalità per guidare la linea difensiva e un buon fiuto del gol (5 reti in 88 presenze in Serie A)

Ultimi giocatori da non sottovalutare sono Lucas Moura (6.5 cr) e Steven Bergwijn (6 cr), apparsi in palla nel precampionato, rispettivamente con 3 gol e 2 assist il brasiliano, 1 gol e 1 assist l’olandese.

Probabile formazione Tottenham

4-3-3: Lloris; Doherty, Romero, Dier/Sanchez, Reguilon; Ndombele, Hojbjerg, Alli/Lo Celso; Lucas Moura, Kane/Bergwijn, Son

Battitori

RIGORI: Kane, Son, Alli
PUNIZIONI DIRETTE: Kane, Dier, Son, Lamela, Lo Celso
PUNIZIONI INDIRETTE O ANGOLI: Son, Lamela, Lo Celso, Lucas Moura, Bergwijn


SEGUICI SU: INSTAGRAM | FACEBOOK | TWITTER