Per la disperazione dei fantallenatori che hanno puntato su di lui, il Milan – e il fantacalcio, di riflesso – perderà Mike Maignan per un lungo periodo; il problema al polso che lo affliggeva da qualche settimana costringerà il portiere francese a un intervento in artroscopia per via del dolore riacutizzatosi proprio in questi ultimi giorni. Per questo motivo i rossoneri hanno subito messo sotto contratto Mirante, che era svincolato fino a ieri.

Quando tornerà in campo Maignan?

Embed from Getty Images

L’infortunio, risalente al match contro il Liverpool, sembrava essere di poco conto con il dolore che si andava affievolendo di giorno in giorno; negli ultimi giorni, però, sarebbe nuovamente aumentato, portando i medici alla decisione di sottoporre l’ex Lilla a un intervento che lo dovrebbe tenere fuori dai campi per circa due mesi, costringendolo a saltare 8/10 giornate, tra cui le decisive sfide di Champions League contro il Porto e il derby in programma a inizio novembre.

Tatarusanu o Mirante: chi giocherà al posto di Maignan?

Embed from Getty Images

La rosa di portieri del Milan da inizio stagione era completata da Tatarusanu e Plizzari. Il giovane terzo portiere è out e lo sarà per circa tre mesi dopo l’operazione subita a metà settembre. Il Milan è subito corso ai ripari, contattando lo svincolato Mirante e assicurandosi le sue prestazioni, formando una coppia di portieri esperta. Ma chi giocherà al posto di Maignan, a questo punto, Mirante o Tatarusanu?

Contro il Verona il titolare sarà l’ex portiere della Fiorentina, sia per dargli un’occasione, sia perché più inserito nei meccanismi difensivi; inoltre Pioli ha dichiarato che il nuovo acquisto non è ancora pronto per giocare e necessita di una settimana almeno di preparazione. Il rumeno però, in passato ha offerto prestazioni non all’altezza, mancando di sicurezza: Mirante, ottimo protagonista con la maglia giallorossa, non parte quindi al 100% come secondo, potendo ribaltare le gerarchie e giocandosi le sue carte anche in vista delle sfide decisive in Champions League.

Quindi in caso di asta di riparazione è saggio:

  • andare a cautelarsi comprando anche l’ex romanista, che avrà sicuramente un prezzo lowcost, se si ha la terna del Milan;
  • se invece si possiedono Maignan, Tatarusanu e come terzo un portiere di una squadra media, si può pensare di resistere con quest’ultimo (se il rumeno non dovesse giocare in campionato), in attesa del ritorno dell’ex portiere del Lille.

SEGUICI SU: INSTAGRAM | FACEBOOK | TWITTER