LA RUBRICA DEL FANTACALCISTA DISPERATO

Come ogni post-weekend, quando escono i risultati nei vari Fanta, subito ci viene in mente l’esclamazione: “Ah se l’avessi messo avrei sicuramente vinto!”, provando ad immaginare il tuo nome tra i vincitori di giornata. E invece sei il solito sfigato di turno che non ha azzeccato le mosse!! Queste sono alcune scelte che non hai fatto. Prendi nota per il fanta che verrà!!

 

LEONARDO BONUCCI: il ritorno del grande ex, tanto amato quanto odiato è sembrato una sceneggiatura degna di Oscar anche se il finale l’ha visto sconfitto. È stato il terzo giocatore nella storia a segnare allo Juventus Stadium con 2 maglie diverse, dopo Giovinco (Juve e Parma) e Icardi (Samp e Inter), per di più alla prima partita a Torino; è tornato a gioire in campionato con la sua classica esultanza, quel “sciacquarsi la bocca” rivolto a chi l’ha idolatrato e poi criticato. Il calcio è alcune volte crudele, anche con chi come te non ha avuto il coraggio di metterlo titolare in questo delicatissimo incontro per i rossoneri. La sua sola fame di rivincita ti avrebbe dovuto convincere che sarebbe stato giusto schierarlo. Nonostante la disfatta, il capitano milanista ha portato a casa un +3 di tutto rispetto, peccato che non hai gioito con lui!!!

 

MATTEO POLITANO: questo matrimonio non s’ha da fare” così parlava Don Abbondio nei Promessi Sposi. In questo caso i promessi erano Politano e il Napoli appunto. Svanito il sogno Verdi, De Laurentiis aveva trovato l’accordo per portarlo alla corte di Sarri ma era troppo tardi, il mercato era già terminato, il sogno spezzato. Proprio lui ha giocato un brutto scherzo, dando il vantaggio ai neroverdi, poi raggiunti nel finale da un autogoal. Tu però hai voluto lasciarlo in panchina, consapevole che i partenopei avrebbero schiacciato gli emiliani, una decisione peggiore di questa non si poteva prendere e infatti si sono viste le conseguenze!! Le storie di fanta sono strane e tu che sei navigato dovresti saperlo!!

 

ADEM LJAJIC: l’eterno attaccante Peter Pan è tornato a volare in quel di Cagliari, dopo un digiuno durato ben 6 mesi. Mazzarri ha deciso di farlo subentrare dalla panchina dopo che anche le precedenti 2 aveva giocato qualche spezzone di gara. Finalmente ha riassaporato la gioia del goal, una vittoria schiaccia incubi per i granata soprattutto dopo le deludenti prestazioni. Sapendo che sarebbe potuto entrare avresti potuto rischiarlo anche perchè la difesa del Cagliari non sembrava un bunker insormontabile, vedasi lo 0-4 in casa. Hai bisogno di ricaricare le energie per questo ultimo rush di stagione, mantieni alta la concentrazione e affidati al tuo istinto che non ti tradirà mai!!