Terza parte della nostra rubrica “Il miglior colpo al fantacalcio” che ci riporta ancora indietro di qualche anno, pur rimanendo in tempi recenti: 4 bomber attuali della nostra serie A, una meteora e un portiere inaspettato grazie ad una storia bizzarra, ma reale! Come sempre, un piccolo indizio: gioca, si fa per dire, ancora in serie A.

đź”´ Edin Dzeko – Roma 2016/2017
➡️ Presenze: 37 – Gol: 29 – Assist: 8 – Media Fantavoto: 8,95

Il gigante bosniaco, arrivato alla Roma nell’estate del 2015, aveva decisamente floppato al suo primo anno in serie A. Solo 8 gol fatti in 31 partite per la punta giallorossa che ha deluso le aspettative dei suoi tifosi e dei tanti fantallenatori che gli avevano dato fiducia, considerandolo e pagandolo come uno degli attaccanti piĂą forti in serie A. Ci ha messo un anno, però, ad ambientarsi in serie A e ad aggiudicarsi il titolo di capocannoniere in campionato, mettendo a segno 29 gol in 37 partite e aggiungendo anche 8 assist. Considerato come il classico attaccante che “gioca per la squadra”, venendo, spesso, a ripiegare, a giocare di sponda con i compagni e a far respirare la squadra quando le circostanze lo richiedono, Edin si è preso la sua rivincita, dimostrando che sa anche far gol. Da quella stagione è sempre andato in doppia cifra (tranne nel 2018/2019 dove realizzò 9 gol in campionato), riuscendo a ripagare tutti coloro che lo hanno fortemente voluto come bomber nella loro rosa fantacalcistica. Da “peggior acquisto” nel 2015/2016 (lo avevamo inserito nella nostra rubrica) ad uno dei migliori colpi nella stagione successiva: great job, Edin!

đź”´ Dries Mertens – Napoli 2016/2017
➡️ Presenze: 35 – Gol: 28 – Assist: 8 – Media Fantavoto: 9,40

Ciro Mertens, soprannominato così dai suoi tifosi per il fatto che è, ormai, diventato napoletano d’adozione, vivendo la cittĂ  a 360°, non era sicuramente un attaccante da prima scelta durante l’asta iniziale per diversi motivi: in primis perchĂ©, nelle stagioni precedenti in serie A, aveva messo a segno complessivamente 22 gol in 97 partite (non proprio una media da bomber); un’altra ragione, non da sottovalutare, era il ruolo iniziale di Ciro nel 433 di Sarri dove avrebbe, sicuramente, fatto l’esterno d’attacco e non la prima punta; entrambi i motivi avranno fatto sì che il prezzo di Mertens non lievitasse tantissimo, permettendo ai fantallenatori di acquistarlo ad una cifra modesta o comunque non elevatissima. Poi arriva la svolta: Milik, attaccante titolare dei partenopei che aveva iniziato molto bene la stagione, subisce un brutto infortunio al ginocchio che lo tiene fuori per molti mesi e Sarri inventa Mertens falso 9 che tira fuori una stagione pazzesca! 28 gol per il folletto belga che si piazza al secondo posto nella classifica marcatori, ad una sola lunghezza da Dzeko e regala inaspettati bonus ai fantamanager, ritrovandosi un vero e proprio bomber! Da lì in poi solo stagioni in doppia cifra per l’attaccante del Napoli che, però, in questa stagione è a quota soli 6 gol anche a causa di un infortunio che lo ha tenuto fuori per qualche partita. Ciro è pronto a finire la stagione in azzurro in crescendo, anche perchĂ© potrebbe essere l’ultima…

đź”´ Gonzalo Higuain – Napoli 2015/2016
➡️ Presenze: 35 – Gol: 36 – Assist: 2 – Media Fantavoto: 10,04

PiĂą gol fatti che presenze, una media voto leggermente superiore al 10: basterebbero due statistiche per riassumere l’ultima stagione del Pipita a Napoli, ma non era facile o scontato preventivare un’annata del genere. L’attaccante, classe ’87, aveva terminato il campionato precedente con 18 gol (non male), ma soprattutto con un errore dal dischetto nello scontro diretto per la Champions, al San Paolo contro la Lazio, sul risultato di 2-2 (doppietta in quella partita), persa poi 2-4 e condannando il Napoli all’Europa League. Rigori che si mostrarono fatali a Higuain anche pochi mesi dopo poichè sbagliò un altro penalty in finale di Copa America contro il Cile. Non era, quindi, facile reagire mentalmente e tirare fuori una stagione da 36 gol. Trascinato dal calcio spumeggiante di Sarri e dall’immensa qualitĂ  del reparto offensivo del Napoli, diventò una vera e propria “macchina da gol” al punto che sentir urlare il suo nome al San Paolo dopo ogni suo gol era diventata, quasi, un’abitudine. Titolo di capocannoniere, quindi, per l’attaccante argentino che coincide anche con il record di gol in serie A in una sola stagione, ancora detenuto da Higuain (anche se Immobile lo ha giĂ  puntato qualora si dovesse riprendere a giocare). Idolo indiscusso dei tifosi del Napoli fino al termine di quella stagione, poi il passaggio alla Juventus…
Higuain rimane, ancora oggi, oggetto dei desideri dei fantallenatori che, però, difficilmente riusciranno a godere quanto coloro che lo hanno acquistato come perno centrale della propria rosa nella stagione 2015/2016!

🔴 Federico Marchetti – Lazio 2015/2016
➡️ Presenze: 29 – Gol subiti: 39 – Rigori parati: 3 – Media voto: 6,24

Un portiere nell’articolo dei top? Ebbene si, perché nonostante la stagione della Lazio non sia stata poi così eccezionale (la squadra di Pioli, poi sostituito da Inzaghi, è arrivata ottava), il portiere ex Cagliari ha disputato un’ottima stagione, con 39 gol subiti in 29 partite e, incredibilmente, una media voto superiore al 6 per via dei tre rigori parati in stagione, media eccellente per un portiere. Dobbiamo confessarlo, però. L’attuale portiere del Genoa è finito in questa rubrica perché ci è stato segnalato da un fan che ha vinto il fantacalcio grazie ai due rigori parati a Mbakogu in Carpi-Lazio, penultima giornata del campionato, un fatto più unico che raro. Con quell’impresa e grazie al regalo fatto al nostro fan, si è meritato la presenza in questa rubrica, peccato che quella sia stata la sua ultima stagione degna di nota!

🔴 Ciro Immobile – Torino 2013/2014
➡️ Presenze: 33 – Gol: 22 – Assist: 2 – Media Fantavoto: 8,21

La favola di Ciro in Serie A ha avuto un inizio ben preciso: dopo l’esplosione nel Pescara di Zeman e l’annata di apprendistato al Genoa, nella sua carriera è arrivato il Torino e soprattutto Giampiero Ventura e si è rivelato il cannoniere che tutti conosciamo: grazie alla grande stagione del Toro, arrivato in zona europea e alla spalla di Cerci, Ciro ha realizzato 22 gol vincendo per la prima volta la classifica marcatori di Serie A e guadagnandosi la chiamata del CT Prandelli per lo sfortunato mondiale in Brasile. Lo score di Ciro ha fatto felicissimi i suoi fantallentatori, soprattutto per il fatto che all’asta sarà stato davvero poco considerato, visti i soli 5 gol realizzati nella stagione precedente. Uno dei colpi migliori al fantacalcio degli ultimi anni, la prima di infinite gioie che Ciruzzo ci ha regalato!

🔴 Alessio Cerci – Torino 2013/2014
➡️ Presenze: 37 – Gol: 13 – Assist: 9 – Media Fantavoto: 7,31

Praticamente l’unica stagione di livello dell’ex giocatore della Roma in Serie A, in cui è riuscito addirittura a raggiungere la doppia cifra di gol e sfiorandola negli assist, con il suo maestro Ventura (con cui aveva fatto benissimo a Pisa) e formando una gran coppia col capocannoniere Immobile, veloci e agili ad andare nello spazio. Alessio veniva da due stagioni discrete a Firenze, valide dal punto di vista dei bonus (7 e 5 gol), ma caratterizzate dai soliti problemi fisici e caratteriali che hanno limitato la sua carriera, per questo non avrà avuto grandissima considerazione in estate, soprattutto se listato attaccante (in qualche lista era dato centrocampista e allora poteva avere un certo appeal). Chi è riuscito ad aggiudicarselo al fantacalcio ha fatto un grande colpo prendendolo nell’anno giusto, dal momento che poi non è più riuscito a ripetersi, perdendosi tra “il calcio che conta” (cit.) in Spagna e fallimentari avventure al Milan, Genoa, Verona e in Turchia. Ora gioca a Salerno, nuovamente col suo maestro Ventura, ma in pochi se ne sono accorti…

Domenico Cannizzaro, Andrea Moi