Ultimo dei tre grandi giri della stagione, ma la Vuelta a Espana negli ultimi anni ci ha sempre offerte grandi emozioni. Dopo la nostra consueta analisi del percorso troverete i consigli ed i favoriti di WikiFanta per il FantaCycling (li trovi qui)

Vuelta a Espana 2021: Il Percorso

Come sempre la Vuelta presenta un percorso pieno zeppo di salite e di tappe dure, lo spazio per velocisti e cronomen quest’anno è ancora più limitato. Per i primi le tappe più adatte dovrebbero essere gli arrivi a Burgos (2° tappa), Albacete (5° tappa), La Malga del Mar (8° tappa) e Villanueva della Serena (13° tappa). I chilometri contro il tempo saranno invece solamente 40 in totale, 7 nel “prologo” a Burgos e i 33 finali che portano a Santiago de Compostela nell’ultima tappa.

Vuelta a Espana: Prima settimana

Non mancheranno invece le salite, sono ben 7 le tappe classificate come arrivi in salita sebbene non si arrivi mai a quote eccessive. Gli uomini di classifica dovranno iniziare a muoversi presto anche quest’anno, già la terza tappa infatti prevede l’ascesa finale a Picon Blanco, 7,6 chilometri al 9% per saggiare la gamba a tutti. Anche la sesta tappa potrebbe prestarsi a qualche imboscata visto che a pochi chilometri dal traguardo c’è uno strappo di 1500 metri al 10%. Le salite torneranno poi nella settima tappa farcita di ben 6 GPM e l’arrivo a Balcon de Alicante, pedalabile ma che arriva dopo 150 senza pianura.

Vuelta a Espana: Seconda settimana

Dopo l’arrivo all’Alto de Velefique della nona tappa, occhio alla decima perchè potrebbe regalare soprese anche in ottica classifica generale, nonostante si arrivi sul mare. L’undicesima tappa è adatta alle fughe ma sullo strappo finale potrebbe comunque muoversi qualche big per recuperare secondi preziosi. Si torna a salire poi nella 14° tappa con la lunga ascesa che porta a Pico Villercuas, 14 chilometri molto irregolari al 6%.

Vuelta a Espana: Terza settimana

L’ultima settimana della Vuelta a Espana ovviamente sarà la più spettacolare con l’ormai classico arrivo ai Laghi di Covadonga, 12 chilometri con punte al 20%, ad aprire le danze. Il giorno successivo toccherà all‘Altu d’el Gamoniteiru, 15 chilometri durissimi al 10% medio su cui ci si aspetta grande spettacolo e grossi distacchi. Sarà anche l’ultima occasione per cercare di ribaltare la classifica prima della cronometro finale di Santiago di Compostela.

Vuelta a Espana: I Protagonisti

Entrando nel dettaglio per il FantaCycling, la Vuelta a Espana è di categoria 2, ed è l’ultima corsa in stagione che assegna molti punti. Chi deve recuperare posizioni quindi deve giocarsi il tutto per tutto per avere la miglior formazione possibile.

Come al solito la Ineos Grenadiers arriva con una squadra in cui ci sono almeno 6 corridori in grado di fare classifica. Se il prescelto sarà Bernal non possiamo comunque non nominare Richard Carapaz (48cr), già secondo lo scorso anno, Adam Yates (34cr), Thomas Pidcock (13cr) fresco oro olimpico, e Pavel Sivakov (17cr). Questi ultimi due uomini possono portarvi punti anche per la classifica giovani. E a proposito della lotta per la maglia bianca possono essere interessanti anche Lucas Hamilton (17cr) e Mauri Vanseverant che andranno sicuramente a caccia anche di tappe. Altri nomi possono essere Gino Mader (8cr), se non bloccato dalla squadra, e Michael Storer (6cr) fresco vincitore del Tour de l’Ain.

Hugh Carthy (28cr) ha conquistato un podio insperato lo scorso anno e il percorso quest’anno gli sorride ancora di più, se avete budget è un buon investimento. Stesso discorso può essere fatto per Mikel Landa (33cr), dopo la sfortuna patita al Giro avrà sicuramente voglia di rifarsi in patria. In casa UAE a curare la generale dovrebbe essere David De la Cruz (13cr), chiamato a dimostrare finalmente le sue reali capacità, così come Giulio Ciccone (22cr) in casa Trek.

La formazione di casa, la Movistar, invece porta il solito terzetto formato da Miguel Angel Lopez (28cr), Alejandro Valverde (27cr) e Enric Mas (32cr). Al Tour hanno combinato poco e niente, vedremo se sapranno rifarsi.

Vuelta a Espana: I Velocisti

Nel vostro team di FantaCycling non possono poi mancare almeno un paio di velocisti, nonostante le occasioni non siano molte. I più gettonati per le volate saranno Arnaud Demare ( 33cr)e Jasper Philipsen (33cr). ma occhio agli inserimenti dell’eterno Micheal Matthews (33cr) e alle sorprese Matteo Trentin (30cr), Alex Aramburu (24cr), Luka Mezgec (23cr) e Magnus Cort Nielsen (11cr). Torna a correre un grande giro anche Fabio Jakobsen (10cr) dopo il terribile incidente del 2020.

FantaCycling: i favoriti per la Vuelta a Espana

  • Primoz ROGLIC (Team Jumbo-Visma – 52 cr)
    Dopo la cocente delusione del Tour de France è riuscito a risollevarsi come solo lui sa fare, con un fantastico oro olimpico. Adesso vuole prendersi la terza Vuelta consecutiva, impresa riuscita solamente a Rominger e Heras. E’ il favorito numero uno su un tracciato perfetto per lui e sarà l’uomo da battere. La Jumbo gli ha messo a disposizione la miglior squadra possibile e lui saprà finalizzare a suon di punti al FantaCycling. Must have.
  • Egal BERNAL (Ineos-Grenadiers – 44 cr)
    Un Tour e un Giro già in bacheca, manca solo la Vuelta alla collezione ma dovrà guadagnarsela. Ha sicuramente la squadra migliore del lotto ma dovrà recuperare sulle salite il tempo che perderà a cronometro, ma ha le carte per farlo. Quando la strada si impenna forse solo Pogacar può tenerlo e visti i numerosi arrivi in salita i punti non tarderanno ad arrivare.
  • Alexander VLASOV (Astana Premier Tech – 32 cr)
    Ci giochiamo un nome un po’ a sorpresa ma il russo fa paura a tutti, va forte in salita ed è migliorato tantissimo a cronometro. Ha sfiorato la top ten lo scorso anno dove non era al meglio, ed ha chiuso quarto al Giro d’Italia. Pecca sicuramente d’esperienza e l’Astana non sembra pronta a supportarlo in tutte le occasioni, ma la Vuelta spesso ha riservato sorprese. Se non sapete chi prendere come terza/quarta punta per il vostro team il russo può essere una buona scelta visto il prezzo non eccessivo.

SEGUICI SU: INSTAGRAM | FACEBOOK TWITTER