Una delle corse più attese della stagione, il Mondiale di ciclismo regala sempre forti emozioni. Quest’anno si corre nella culla del ciclismo, in Belgio, ed è l’edizione del centenario. Ma oltre alla maglia iridata, il Mondiale assegna molti punti al FantaCycling (li trovi qui). WikiFanta attraverso la sua analisi vi presenterà percorso e tutti i ciclisti su cui puntare.

Mondiali 2021: Il Percorso

I 100 anni del Mondiale di ciclismo non si potevano non festeggiare in Belgio, che per l’occasione ha tracciato un percorso altamente spettacolare. 268 chilometri, oltre 7 ore di gara e 42 muri da affrontare suddivisi su due circuiti.

Proviamo a capirci qualcosa in più, dopo la partenza da Anversa i primi 50 chilometri sono semplici e serviranno a scaldare le gambe ai corridori. A questo punto si entra nel primo circuito, detto “locale”, caratterizzato dai muri di Wijnpers, Sint-Antoniusberg, Keizersberg e Decouxlaan. Questo primo passaggio servirà a studiare il percorso, infatti verrà ripetuto una sola volta per poi spostarsi al circuito “fiammingo”, in cui sono presenti Smeysberg, Moskesstraat, S-bocht Overijse Taymansstrat, Bekestraat e Veeweudstraat. Anche qui un solo giro da percorrere, siamo ad appena 100 chilometri di corsa ma le difficoltà già non mancano.

Si ritorna poi sul “locale”, 4 giri completi con 20 muri in circa 70 chilometri e tempo per recuperare energie praticamente nullo. Qui ci sarà un breve tratto di “trasferimento” per tornare sul secondo circuito in cui per una ventina di chilometri non ci sono difficoltà altimetriche, quantomeno segnalate. I corridori dovranno percorrere il “fiammingo” una sola volta prima di ritornare a Leuven dopo si affronteranno due giri e mezzo del primo circuito prima dell’agognato traguardo.

Mondiali di ciclismo 2021: I Protagonisti

Ormai la stagione ciclistica sta giungendo al termine e tra gli ultimi appuntamenti degni di nota c’è proprio la corsa per l’assegnazione della maglia iridata.

L’edizione 2021 si svolgerà nelle Fiandre e tutto induce a pensare che i favoriti possano essere quegli atleti capaci di vincere le classiche del nord.
Dunque fari puntati su Mathieu Van der Poel(53) che nonostante i problemi alla schiena ha voluto partecipare ad ogni costo e Julian Alaphilippe(56) che da campione del mondo uscente non pare avere intenzione di abdicare senza combattere.

Considerando la lunghezza del percorso non andrà sottovalutata l’ipotesi di una volata ristretta in cui corridori come Matthews (33), Sagan (41) ,Cort-Nielsen (15) e Mads Pedersen (26), corridori da classiche e con uno spunto veloce, possono dire la loro e avere una chance di vittoria.

Infine sarà necessario tenere d’occhio corridori in gran forma e capaci di fare la differenza su muri e strappi in pavé come Pogacar (63), Hirschi (28), Kwiatkowski (26), Asgreen (29 e Stuyven (30); anche uomini come Trentin (31) e Mohoric (32), sulla carta in Belgio in appoggio ai loro capitani, potrebbero avere la loro occasione in caso di problemi alla prima scelta della loro nazionale.

Discorso a parte merita Remco Evenepoel (32): il belga è alla spedizione iridata in appoggio a Van Aert, ma ha mostrato grande forma. Lui non avrà colpi di testa all’interno della corsa, ma siamo sicuri che se Van Aert dovesse essere troppo controllato, il Belgio non deciderà di giocare a due punte?

Evenepoel (32) Mohoric (32)Asgreen (29), Trentin (31), Uran (26), Garcia-Cortina (16),

FantaCycling: i favoriti per i Mondiali di ciclismo 2021

  • Wout VAN AERT (Deceunick QuickStep – 60cr)
    È il favorito per eccellenza della corsa: potrà sfruttare una squadra infarcita di ottimi corridori, con addirittura Evenepoel che dovrebbe lavorare per lui, mettendo da parte le ambizioni personali. Il suo compito sarà quello di chiudere il lavoro, in azione personale, o provando a vincere una eventuale volata ristretta. La forma c’è (si è visto nella cronometro, conclusa al secondo posto), bisogna solo concludere il lavoro!
  • Sonny COLBRELLI (Bahrein Victorius – 29 cr)
    Il campione d’Europa in carica è uno dei corridori più in forma di questo finale di stagione! In una volata ristretta e dopo 268 k (e più di 7 ore) di corsa è uno dei più forti, e questa è l’occasione della vita per mettere sopra la maglia con le stelle, quella con l’arcobaleno. Chiuderà al meglio questa fantastica estate italiana?
  • Primoz ROGLIC (Jumbo Visma – 57 cr)
    Si è già mostrato al mondo nelle gare di un giorno trionfando nella Liegi-Bastogne-Liegi nel 2020: ora però vorrà fare il botto, aggiudicandosi il titolo mondiale. La squadra è di grande qualità, con Polanc, Mohoric e Pogacar che probabilmente lavoreranno per lui; lo sloveno, rispetto agli altri due favoriti, non ha le stesse possibilità in volata ristretta, quindi dovrà inventarsi qualcosa sui muri per staccare gli avversari: ha le capacità, la fantasia e il coraggio per farlo!