Terminata l’esperienza olimpica con due vittorie a sorpresa, il ciclismo torna in Europa con la il Giro di Polonia, la tradizionale corsa WorldTour di avvicinamento alla Vuelta a Espana; anche questa corsa ovviamente rientra nel calendario del FantaCycling (li trovi qui). Eccovi qualche consiglio targati WikiFanta.

Giro di Polonia: Il Percorso

Il Giro di Polonia 2021 a differenza degli anni passati offre un percorso ricco e dinamico, dando la possibilità di vittoria a qualsiasi tipo di corridore. Se nella prima tappa l’arrivo potrebbe premiare qualche azione da finisseur, già nella seconda frazione con arrivo Przemysl saranno gli uomini di classifica a dovermi muovere. L’ultimo chilometro infatti ha pendenza media del 8%. L’arrivo di Rzeszow è invece riservato alle ruote veloci del gruppo, che quest’anno avranno solamente due tappe a disposizione.

La generale si deciderà con le successive tre frazioni, prima il classico arrivo al Bukowika Resort, salita pedalabile ma dove qualcuno dovrà muoversi e anticipare. La quinta tappa presenta nel finale il contorto circuito di Bielsko-Biala che già abbiamo osservato in passato. Qui è possibile un arrivo di un gruppo ristretto di uomini a giocarsi il successo parziale. Altra novità sarà la cronometro della sesta tappa, 19 chilometri praticamente pianeggianti ma in cui gli specialisti possono infliggere distacchi importanti.

Giro di Polonia: I Protagonisti

Entrando nel dettaglio per quanto riguarda il FantaCycling, la corsa è di categoria 4, un livello abbastanza basso. Nonostante sia una corsa affascinante, non è quindi saggio esagerare con i trasferimenti, preferendo dar fiducia ai corridori già in rosa. Qualora ne abbiate davvero pochi, potete pensare di fare 1/2 cambi per cercare di racimolare qualche punto.

Oltre ai grandi favoriti per la classifica finale, attenzione a Matteo Sobrero (Astana – 3 cr), campione italiano in carica a cronometro, che al Tour di Slovenia è riuscito a battagliare con Pogacar sulle salite brevi ed esplosive; se la forma sarà ancora quella dell’inizio dell’estate potrà fare grandi cose.

Vista la cronometro della sesta tappa, tra i cronomen che dovranno cercare di limitare i distacchi ci sono Remy Cavagna (Deceuninck-Quick Step – 15 cr) e Mikkel Bjerg (UAE Emirates – 9 cr), specialisti delle prove contro il tempo che potranno recuperare il tempo perso nelle tappe in salita.

Diego Ulissi (32 cr) è il capitano ufficiale della UAE Emirates, ma non sarà contento del cambiamento di percorso, dato che negli ultimi due anni è arrivato terzo e quinto in questa corsa. In ogni caso prima della cronometro ci sono tre tappe che Diego potrà vincere, ma poi dovrà difendersi nella prova contro il tempo, in un percorso che non gli si addice al massimo.

Come uomini veloci segnaliamo David Dekker, Phil Bauhaus, Pascal Ackermann, Alvaro Hodeg, Ivan Garcia Cortina e Fernando Gaviria.

FantaCycling: i favoriti per il Giro di Polonia

  • Joao ALMEIDA (Deceuninck Quick-Step – 34 crediti Fantacycling)
    Dopo un inizio difficile, al Giro d’Italia è sempre stato nel gruppo di testa, mostrandosi forte negli arrivi da finisseur, grazie alla sua velocità. Le sue capacità a cronometro poi sono note e potranno portarlo lontano in questa corsa, forse alla conquista della maglia di leader.
  • Michal KWIATKOWSKI (Ineos-Grenadiers – 25 cr)
    Uomo da classiche, il padrone di casa si adatta benissimo al percorso di questa gara, grazie alle sue capacità sia in volata ristretta, che sui muri. Il dubbio è a cronometro, dove Michal non trova una buona prestazione da diverso tempo. La forma non sappiamo come sia, e se possa bastare per batter Almeida.
  • Gianni MOSCON (Ineos Grenadiers – 7 cr)
    Seconda freccia nell’arco della Ineos, Moscon viene da un’ottima Olimpiade e non si adatta male agli arrivi da finisseur. Però ci lascia un po’ più in dubbio per quanto riguarda l’arrivo sul muro e la cronometro, dove non è più tornato a livello del 2017.

Simone Buttò, Andrea Moi