Ultima corsa del calendario WorldTour per questa stagione, l’ultima Monumento dell’anno, la classica delle foglie morte, il Giro della Lombardia. I giochi al FantaCycling (li trovi qui) sono per lo più fatti, ma potete ancora provare a vincere il trofeo Monumento o a migliorare la vostra classifica. Ecco gli ultimi consigli WikiFanta per questo 2021.

Giro di Lombardia 2021: Il Percorso

Più che il percorso di una classica, quello del Lombardia 2021 sembra più il tracciato di una tappa di media montagna del Giro d’Italia. A differenza delle ultime edizioni, i 239 chilometri che verranno coperti porteranno il gruppo da Como a Bergamo e non viceversa. La vera difficoltà sarà però il dislivello, quasi 4500 metri totali.

La prima asperità di giornata si trova appena fuori Como, ed è la famosa Madonna del Ghisallo, percorsa però dal suo versante più semplice. 8.6 chilometri al 6.2% che serviranno a mettere fatica nelle gambe dei corridori, prima di percorrere un lungo tratto pianeggiante che porta a Roncola. Seconda asperità di giornata, 10 chilometri di salita con punte al 17% che spaccheranno il gruppo, tagliando fuori i ciclisti fuori forma.

Da qui in poi la pianura sarà solo un ricordo perchè terminata la discesa inizieranno in rapida successione le salite di Berbenno e Dossena, entrambe con pendenze importanti in doppia cifra. Non è finita qui, perchè dopo il breve falsopiano la strada si impenna nuovamente verso Zambla Alta, che sarà il punto più alto del percorso a quota 1257.

La corsa però probabilmente si deciderà sul Passo di Ganda, 9.2 chilometri al 7% medio e punte al 15%. Posto a 30 chilometri dal traguardo sarà il trampolino ideale per gli uomini che vogliono vincere il Giro di Lombardia. Qui ci aspettiamo di vedere numerosi scatti e controscatti, visto che la discesa successiva terminerà ad appena 20 chilometri dal traguardo. Se così non fosse e rimanesse un piccolo gruppo davanti, la selezione si potrebbe fare sullo strappo di Colle Aperto, un chilometro al 10% con un breve tratto in pavè. Se qualcuno riuscirà ad avvantaggiarsi qui avrà buone possibilità di arrivare per primo a Bergamo e di portarsi a casa la corsa.

Giro di Lombardia 2021: I Protagonisti

Dopo la parentesi Covid-19, il giro di Lombardia torna finalmente ad essere la classica che conclude la stagione. Tra i principali pretendenti alla vittoria ci sono Adam Yates (36 cr), che durante la Milano-Torino ha dimostrato di avere una buonissima condizione oltre che uno squadrone a supporto e il campione del mondo in carica Julian Alaphilippe (61 cr), reduce però dalla Milano-Torino conclusa solo in venticinquesima posizione, dopo un mondiale corso alla grandissima. Loro due non possono proprio mancare nella vostra squadra di FantaCycling!

A contendere la vittoria ci saranno anche Micheal Woods (41 cr), che nella prima gara del Trittico d’autunno si é piazzato in quinta posizione e Alejando Valverde (26 cr), che nonostante l’età conosce molto bene questa corsa essendosi piazzato in ben 3 occasioni al secondo posto.

Altri due corridori che non andranno sottovalutati sono Vincenzo Nibali (31 cr) e Bauke Mollema (28 cr) che, seppur siano tra i corridori più anziani del plotone, sanno perfettamente come vincere questa corsa avendolo fatto rispettivamente nel 2015, 2017 e nel 2019.

Ancora una volta ci sono pochi dubbi sulla formazione più forte; la Deceunick-Quick Step oltre ad Alaphilippe e Evenepoel può contare su diversi corridori di primissimo livello come Joao Almeida (37 cr), Andrea Bagioli (18 cr) e Fausto Masnada (22 cr) che potenzialmente potrebbero tutti ambire alla vittoria finale.

Infine se si volesse guardare solamente lo stato di forma, pare impossibile escludere dalla lotta per la vittoria sia Gianni Moscon (11 cr) (4º classificato alla Parigi-Roubaix), sia David Gaudu (28 cr) che si troverà dinanzi una corsa perfetta per uno con le sue caratteristiche.

Giro di Lombardia 2021: Altri protagonisti

Nonostante una stagione scarna di risultati bisogna sempre tenere d’occhio corridori del calibro di Rigoberto Uran (26 cr) e Thibaut Pinot (28 cr), vincitore nel 2018. Discorso a parte per Jonas Vingegaard (14 cr) che nonostante l’ottima gamba parte come seconda punta della Jumbo-Visma e difficilmente visto la condizione di Roglic avrà spazio per fare la sua gara.

Ultimi nomi interessanti sono quelli di Aleksandr Vlasov (30 cr), reduce da una Milano-Torino al di sotto delle aspettative (solo 12esimo al traguardo), Matej Mohoric (32 cr) e Matteo Fabbro (10 cr) : difficilmente li avrete già su FantaCycling, ma essendo questo l’ultimo evento stagionale, potete utilizzare qualche cambio che vi sarete tenuti da parte!

FantaCycling: i favoriti per il Giro di Lombardia 2021

  • Primoz ROGLIC (Jumbo-Visma – 54 cr)
    Il favorito d’obbligo è il fenomeno sloveno, dominatore delle ultime due corse, il Giro dell’Emilia e la Milano-Torino. Nel 2019 arrivò al Lombardia nelle stesse condizioni di questa stagione, ma non riuscì a vincere per via del colpo di mano di Mollema, mentre i quattro più forti si annullavano l’un altro; in questa stagione dovrà sfuttare una buona tattica per riuscire ad avere la meglio sugli avversari. Impossibile non schierarlo su FantaCycling!
  • Tadej POGACAR (UAE Emirates – 60 cr)
    Non al meglio della condizione ma in grande crescita, abbiamo visto nei grandi giri che Pogacar si scalda con l’andare delle gare, anche ravvicinate, per giungere al suo massimo. È uno dei pochi che può battere Roglic in una volata, e ha sicuramente il passo per seguire il connazionale, dandoci un finale di gara sicuramente memorabile.
  • Remco EVENEPOEL (Deceuninck Quick-Step – 33 cr)
    Nella passata stagione arrivò da grande favorito, ma incappò nel brutto incidente che ha condizionato l’ultima parte del 2020 e la prima di questo 2021: ora si ripresenta in grande forma (visto il mondiale impressionante corso al servizio di Van Aert e la prova di forza alla Coppa Bernocchi). Il suo limite è che in una volata viene praticamente sempre battuto, perciò ha necessità di scappare da solo, e per questo sarà sempre monitorato dagli avversari: è anche vero, però, che tutti sanno di questa sua tendenza ad attaccare da lontano, ma spesso lui riesce lo stesso a fare il buco e scappare… Chissà!

a cura di Simone Buttò, Andrea Moi e Matteo Schiattarella

SEGUICI SU: INSTAGRAM | FACEBOOK | TWITTER