Ieri vi abbiamo presentato la Bretagne Classic-Ouest France, oggi tocca al Benelux Tour. Altra gara che strizza l’occhio agli uomini da classiche in vista del prossimo mondiale. Proviamo a capire sui chi puntare al FantaCycling (li trovi qui). Eccovi qualche consiglio targati WikiFanta.

Benelux Tour: Il Percorso

Come suggerisce il nome la corsa si disputa tra Paesi Bassi, Lussemburgo e Belgio e sarà un ottimo banco di prova per gli uomini che puntano al titolo mondiale tra un paio di settimane. 6 le tappe in programma con partenza in terra neerlandese e arrivo in Belgio.

La prima tappa sarà dedicata alle ruote veloci del gruppo con arrivo a Dokkum dopo 170 chilometri. Le prime differenze in classifica arriveranno nella seconda giornata, la cronometro di 11 chilometri di Leylstad inizierà a darci i primi riscontri per la generale. La terza e la quarta tappa invece prevedono due arrivi in salita, che favoriranno atleti rapidi ed esplosivi adatti a questi tipi di percorsi mossi.

La quinta tappa con arrivo a Houffalize è ancora più complessa, in quanto gli strappi si concentrano principalmente nella parte finale della frazione e vedremo quindi continui attacchi tra gli uomini di classifica. Ma la corsa si potrà ribaltare anche nell’ultima tappa del Benelux Tour, 180 chilometri da Namur a Geraardsbergen. L’iconico arrivo sull’omonimo muro è inserito nel circuito finale da ripetere 4 volte nel quale è presente anche il muro di Bosberg, lo spazio per attaccare non mancherà di certo.

Benelux Tour: I Protagonisti

In questa corsa di categoria 4 al FantaCycling, come al solito vi consigliamo di non utilizzare troppi cambi, ma di sfruttare quei giocatori già compresi nel vostro roster, perchè non ci saranno tanti punti in palio.

Per quanto riguarda le ruote veloci, occhi puntati su Tim Merlier (14 cr), Alvaro Hodeg (13 cr), Caleb Ewan (40 cr), Phil Bauhaus (11 cr), Peter Sagan (43 cr), Elia Viviani (32 cr), Dylan Groenewegen (27 cr), Fernando Gaviria (29 cr) e Matteo Moschetti (11 cr). Il parterre è molto ricco e per le tappe più semplici potranno occupare la top 10, resistendo anche su alcune salite.

Nelle tappe più dure, con i muri, Sonny Colbrelli (23 cr) è sicuramente da tenere d’occhio, così come Tiesj Benoot (26 cr), Ivan Cortina (17 cr), Gianni Moscon (7 cr), Christophe Laporte (17 cr), Greg Van Avermaet, (29 cr), Kasper Asgreen (30 cr) e Philippe Gilbert (21 cr), tutti in grado di piazzare un colpo vincente su tappe più dure.

Tra gli scalatori, oltre ai favoriti, da non sottovalutare Tim Wellens (20 cr), due volte vincitore della corsa, Wilco Kelderman (31 cr), su cui rimane il dubbio per lo stato di forma, Geraint Thomas (27 cr), Soren Kragh-Andersen (23 cr) e Brandon McNulty (12 cr), abili a cronometro e che potranno dire la loro per la classifica generale e portare punti al FantaCycling.

FantaCycling: i favoriti per il Benelux Tour

  • Remco EVENEPOEL (Deceunick – QuickStep – 34 cr)
    Re Remco, dopo le delusioni olimpiche, è tornato in strada dominando come sua abitudine: primo al Giro di Danimarca, primo al Druivenkoers – Overijse, primo alla Brussels Cycling Classic, semplicemente un cannibale. È al suo esordio al Benelux Tour, ma per lui poco cambia, correrà per vincere, e vista la sua forma…
  • Jakub FUGLSANG (Astana – Premier Tech – 34 cr)
    Reduce da un Tour de France in chiaroscuro, dopo il terzo posto in Svizzera, il danese si presenta nel Benelux da capitano dell’Astana. Il percorso si addice a lui, che ha caratteristiche da scalatore ma che si difende a cronometro e ha vinto anche classiche con dei muri da superare. Sarà difficile contrastare Evenepoel, ma avrà le sue chances.
  • Tom DUMOULIN (Jumbo – Visma – 26 cr)
    Dopo il clamoroso ritiro di inizio anno ha bdeciso di tornare e ora si presenta come capitano della Jumbo-Visma sulle strade di casa: la sua forza a cronometro la conosciamo e ha vinto per due volte questa corsa. Il dubbio è sicuramente lo stato di forma, ma ocon l’obiettivo mondiali non può essere troppo scarsa. Sarà uno dei protagonisti!