La doppietta realizzata sabato contro la Salernitana porta a quattro il numero di marcature multiple di Dušan Vlahović nella Serie A 21/22. Si aggiunge, infatti, alle doppiette contro Atalanta e Milan (rispettivamente G3 e G13) ed alla stupefacente tripletta con cui ha travolto lo Spezia in G11. Dal punto di vista statistico si tratta di un primato: il centravanti viola è così diventato l’unico calciatore a riuscire nell’impresa nella stagione corrente.

L’anno della definitiva consacrazione

Se ci fossero ancora dubbi sul talento di Vlahović, dopo un campionato da 21 goal l’attaccante serbo sta addirittura migliorando i numeri della passata annata. Mentre l’anno scorso dopo 17 turni aveva raccolto 6 reti, questa stagione ne ha messe a segno 15 nello stesso arco di tempo. Anche allargando il conteggio all’intero 2021 – 32 goal, meglio solo Lewandowski con 40 nelle top 5 leghe europee – il ventunenne continua ad infrangere record. Basti pensare che solo Cristiano Ronaldo nel 2020 ha segnato di più (33 goal) in Serie A in un unico anno solare.

Vlahović resta in Serie A o va via?

Innanzitutto bisogna ricordare che Vlahović ha un contratto in scadenza a giugno 2023 e che ha deciso di non rinnovarlo; in estate i top club hanno mostrato parecchio interesse nei suoi confronti, pertanto ogni sessione di calciomercato potrebbe rappresentare l’addio a Firenze e all’Italia. Tuttavia più volte Italiano ha rassicurato sulla professionalità e concentrazione in allenamento del classe 2000 dichiarando che punterà sul ragazzo finché lo avrà a disposizione. Inoltre le alte pretese del presidente Commisso ci fanno pensare che il rischio di perdere Vlahović a gennaio non sia poi così grande.

La gestione di Vlahović al fantacalcio

Nonostante possa sembrare sorprendente chiedersi come gestire al fantacalcio colui il quale è attualmente il capocannoniere del campionato, sui social fioccano domande di questo genere. I dubbi non provengono certamente dalle prestazioni, quanto piuttosto dall’incerta permanenza di Vlahović in Serie A. Ebbene, il nostro consiglio è presto detto: se avete speso un patrimonio per acquistarlo, affidatevi a lui nella speranza che concluda la stagione alla Fiorentina. Qualora, invece, vi venga proposta in cambio un’altra punta rigorista di grossa taglia (Immobile, Zapata e – forse – Lautaro), valutate l’offerta se vi sentite di privarvene.