Rieccoci! Dopo una full immertion calcistica durante i mesi di giugno e luglio, dulcis in fundo riecco l’NBA, il campionato di basket più famoso al mondo! Nella bolla di Orlando si affronteranno alcune delle squadre che compongono il campionato (sono state lasciate a casa quelle che non avevano più aspirazioni di playoff), in modo da delineare la griglia per la postseason. Come di consueto, noi di WikiFanta torniamo a fornirvi i nostri consigli per il Dunkest NBA, il fantabasket più famoso d’Italia.
Iniziamo!

Ben SIMMONS
(Philadelphia, T3, 19.5 cr, 35.93 ptm
)

Il play dei 76ers era infortunato nel pre-covid, non gioca una partita con un buon minutaggio dall’11 febbraio; sembra però essersi allenato bene e ha dichiarato di essere pronto a giocare in qualsiasi ruolo. Quello con i Pacers, privi di Sabonis, è un match fondamentale per conquistare una posizione migliore rispetto al sesto posto che Philadelphia occupa in questo momento, e la squadra si affiderà a lui per conquistare la vittoria.


Richaun HOLMES
(Sacramento, T2, 8.4 cr, 21.56 ptm)

Il lungo dei Kings era appena rientrato dopo un lungo infortunio; la sosta covid gli ha dato la possibilità di recuperare a pieno e ripresentarsi tirato a lucido per questo finale di stagione. Per Sacramento, quella con gli Spurs è una partita che può rilanciare le ambizioni di playoff: la squadra di Popovich sarà priva di Aldridge, col solo Poeltl nel ruolo di centro; come non affidarsi a Richaun, che nel precedente stagionale ha totalizzato per Dunkest ben 42.5 con una succosa doppia-doppia? Il prezzo invita, non cercate di resistere!


Nikola JOKIC
(Denver, T3, 20.9 cr, 36.77 ptm)

Il Joker si è presentato a Orlando tirato a lucido, magro come non mai e, sembra, con grande voglia di dominare. Se con quei chili in più era il miglior centro della lega, adesso che sarà certamente più mobile, cosa dovremmo aspettarci? Nel dubbio noi ce lo portiamo a casa, forti della sua media punti Dunkest, anche se il match con gli Heat (e Adebayo) non è poi così semplice. Noi ci affidiamo alle doti di passatore di Nikola, sognando una tripla-doppia non così impossibile.


Quin SNYDER
(Utah, T3, 9.5 cr, 9.71 ptm)

È molto difficile scegliere un coach per questa giornata, non ci sono riferimenti e bisogna anche capire con che spirito giocheranno le squadre già qualificate ai playoff. Ci affidiamo al coach di Utah: i Jazz hanno la possibilità di agganciare le posizioni davanti e assicurarsi un ottimo primo turno playoff; devono però stare molto attenti a non venire risucchiati da quelli dietro, peggiorando la loro situazione (da quarti possono arrivare settimi).


SEGUICI SU: INSTAGRAM | FACEBOOK | TWITTER

Giornata 44 Dunkest NBA Giornata 44 Dunkest NBA Giornata 44 Dunkest NBA