Lasciamoci alle spalle la giornata 35, chiusa in maniera negativa a causa di un po’ troppa sfortuna: LeBron infortunato a gara in corso (10.5pdk con pesante minusvalenza), l’orrenda prestazione di K.Porter Jr e Simmons che non gioca causa infortunio pre-match…Ci rimangono le uniche gioie di Jokic (64.8pdk) e della “steal” Moses Brown (30.5pdk), bene i due Nuggets: coach Malone e M.Porter jr.
Concentriamoci ora sulla 36ª giornata, noi di WikiFanta continuiamo a proporvi i nostri consigli per Dunkest!

Vi ricordiamo di entrare nella nostra lega Dunkest: il codice è 5D359E67.

Consigli Dunkest, i nomi per giornata 36

Centri

Karl Anthony TOWNS (Minnesota – 17,4 cr)
Jarrett ALLEN (Cleveland -12,5 cr)

Primo nome nel reparto centri viene preso da Towns. Tornato a febbraio dopo vari problemi, ha ripreso a flirtare con la doppia-doppia (e tripla-doppia in qualche occasione) portando nelle nostre fantasquadre bei punteggi e plusvalenze. Gioca in T1 contro OKC, seconda peggior squadra per rating difensivo sui centri avversari (oltre 25pdk di media concessi!), un’occasione davvero interessante per far sentire la propria voce sotto canestro.

Il nome lowcost è invece quello di Jarrett Allen, centro dei Cavs che vanno a sfidare Sacramento (squadra che concede più pdk di media ai centri avversari). Le ultime due uscite sono state discretamente buone per il capellone #31 (33.75pdk vs Toronto e 29.75pdk vs S.Antonio); così come un po’ tutto l’ultimo mese e mezzo, costellato di doppie-doppie. La partita coi Kings ha un’alta probabilità di vedere ottimi numeri nel tabellino del buon Allen.


Ali

Domantas SABONIS (Indiana – 19,2 cr)
Christian WOOD (Houston 12,6 cr)

Per il solido per eccellenza stagione ottima, sono state poche le partite in cui ci ha tradito. Come media punti totale è in top ten, e fra le ali è quarto solo dietro ai più affermati Antetokounmpo, Butler e James. Nel prossimo turno non avrà vita facile contro Milwaukee però può essere avvantaggiato dall’assenza proprio del greco, che è in dubbio.


Come scelta low cost (anche se non troppo), vi proponiamo l’unica luce di questa stagione travagliata per la squadra texana: per il talento ex Detroit doppia doppia quasi ad ogni allacciata di scarpe e dopo l’infortunio che l’ha tenuto fuori un mese ha tutta la voglia di fare bene.


Guardie

Jamal MURRAY (Denver – 13,7 cr)
Jordan POOLE (Golden State – 5,3 cr)

Per la spalla di Jokic, periodo buono con oltre 30 pdk di media nelle ultime 3 partite valide. Ora contro Orlando piena di infortunati, non dovrebbe aver difficoltà ad allungare il trend positivo; il costo inoltre non è neanche troppo eccessivo.


Secondo nome é quello di Jordan Poole, il cui prezzo in due giornate è cresciuto quasi di un credito. Per il compagno di Curry molti più minuti in campo proprio per la sua assenza e sfruttati benissimo, a quel prezzo è da confermare!


Coach

Mike MALONE (Denver – 10,0 cr)

Come coach continuiamo sulle ali dell’entusiasmo e peschiamo ancora in casa Denver, che dopo le vittorie con Indiana, Charlotte e Chicago, si appresta ad una gara sulla carta di bassa difficoltà contro Orlando in T2.


Consigli Dunkest: steal of the day

Chris FINCH (Minnesota – 4,4 cr)

Per questa G36 ci prendiamo un rischio enorme e andiamo a consigliare il coach dei Timberwolves come Steal di giornata.
Minnesota dall’arrivo di coach Finch sembra leggermente migliorata e complice anche l’esplosione di Edwards é riuscita a vincere 3 delle ultime 6 partite, espugnando anche un campo difficile come quello di Phoenix.
In questa giornata se la vedrà in casa contro una OKC in back to back e forse ancora priva di Gilgeous Alexander, partita non scontata ma alla portata di Minnie.


Se non conoscete Dunkest, leggete qua il nostro articolo con il regolamento!

di Federico Asunis, Giacomo Briscoli, Claudio Spisni