Giornata tutta sommato positiva quella appena trascorsa: Jokic (54,5 pdk) come al solito ha fatto il suo, così come Young (37,5 pdk), mentre grandiosa è ancora la prestazione di Martin jr (31,5 pdk). Bene anche Zubac (23), mentre sottotono la coppia dei Celtics composta da Tatum (22,25 pdk) e Fournier (7,25). Finalmente coach Vogel ci regala una W.
Concentriamoci ora sulla 58ª giornata, noi di WikiFanta, come sempre, continuiamo a proporvi i nostri consigli per Dunkest!

Vi ricordiamo inoltre di entrare nella nostra lega Dunkest: il codice è 5D359E67.

Consigli Dunkest, i nomi per giornata 58

Centri

Jonas VALANCIUNAS (Memphis – 17,7 cr)
Kevon LOONEY (Los Angeles Clippers 7,1 cr)

Primo consiglio nel reparto centri prende il nome di Valanciunas. Per tutto l’arco della stagione ci ha abituati a corposi punteggi e numerosissime doppie-doppie, praticamente una di media a partita. Il costo ovviamente è abbastanza alto ma non irraggiungibile anche per le tasche meno capienti, e se consideriamo gli ultimi due incontri disputati col prossimo avversario (Sacramento) rispettivamente da 43.75 e 46.25 pdk, possiamo affermare tranquillamente sia una scelta affidabile, se non obbligata!

Abbiamo parlato di tasche e portafogli poco capienti e allora ecco che il giovane centro dei Warriors, Kevon Looney, ci viene in soccorso. Costo davvero basso ma ottima qualità/prezzo: pur non andando spesso in doppia-doppia porta comunque punteggi che si aggirano nella fascia 10-20pdk, con conseguenti piccole (ma costanti) plusvalenze. Se avete pochi crediti può essere un ottimo affare.


Ali

Tobias HARRIS (Philadelphia – 13,9 cr)
Kyle ANDERSON (Memphis 11,6 cr)

Nome top nelle ali per questa giornata è quello di Tobias Harris. Ultimamente non sta sganciando vere e proprie bombe per quanto riguarda i punteggi, ma potrebbe trattarsi solo di un piccolo incidente di percorso: difatti nel resto della stagione l’abbiamo visto registrare prestazioni da oltre 30, 40 e 50 pdk più di una volta. Andando a vedere il suo ultimo incontro con i Magic, suoi prossimi avversari, notiamo un discreto 30.75pdk; e a questo prezzo, solo 13.9cr, non ce la sentiamo proprio di non dargli l’occasione.

Scendendo di poco consigliamo come lowcost Anderson dei Grizzlies, che nelle ultime 10 gare disputate ha tenuto una media di 21.2pdk. Guardando le statistiche di quest’anno notiamo che i due precedenti incontri contro Sacramento, che sfiderà nuovamente in G58, sono anche i due secondi massimi in stagione (Dunkestianamente parlando): ben 36 e 34 pdk. Prezzo contenuto e ottima costanza, non c’è altro da aggiungere.


Guardie

James HARDEN (Brooklyn 22,5 cr)
Jordan CLARKSON (Utah – 9,2 cr)

Il Barba è tornato dopo un mese e mezzo di stop e, in uscita dalla panchina e con solo 25 minuti in campo ha subito sparato una doppia doppia da 45,5 pdk, non male visto il periodo di stop! Con tutta probabilità tornerà in quintetto contro i Bulls, e riprenderà il discorso, con la possibilità di arrivare anche in tripla doppia, che manca dal 29 marzo!

Nello slot low cost, in questa giornata ci affidiamo la probabile sesto uomo dell’anno, Jordan Clarkson: in uscita dalla panchina ha sempre un ottimo numero di minuti (25/30) e produce un numero costante di punti, sempre intorno ai 25 pdk (media di 28 nelle ultime 5 giocate). Il match con i Thunder sarà piuttosto semplice per i Jazz, e lui avrà possibilità di mettersi in luce!


Coach

Scott BROOKS (Washington – 7,0 cr)

Per questa penultima giornata puntiamo su Washington, che anche se ha già un piede e mezzo dentro al torneo play-in, ha ancora bisogno di una vittoria per averne la matematica certezza.
Affronteranno in casa i Cavs ormai in vacanza, e crediamo che la differenza di motivazioni faccia la differenza in un match del genere. I precedenti stagionali recitano 2-0 Wizards.


Consigli Dunkest: steal of the day

Terence MANN (Los Angeles Clippers – 5,7 cr)

Stanotte i Clippers giocheranno in back to back a Houston e attualmente Kawhi e Paul George sono listati UNCERTAIN per un eventuale riposo. Quindi proviamo a scommettere sulla probabile assenza di almeno una delle due star e puntiamo su Mann, che ha sempre fatto vedere ottime cose in loro assenza.
In uno dei 2 precendenti stagionali contro Houston sono arrivati quasi 40pdk, in corrispondenza dell’assenza di George. Replay?


Se non conoscete Dunkest, leggete qua il nostro articolo con il regolamento!

di Federico Asunis, Andrea Moi, Claudio Spisni

SEGUICI SU: INSTAGRAM | FACEBOOK | TWITTER