Il presidente Berlusconi è stato di parola regalando al Monza la prima Serie A, e la squadra brianzola si appresta ad affacciarsi al suo campionato d’esordio dopo un mercato scintillante che offre anche tanti spunti utili per l’asta del fantacalcio. Scopriamo quindi i segreti della squadra di Stroppa e i giocatori più importanti in vista dell’asta.

Indicazioni per il fantacalcio: come gioca il Monza?

Per il primo anno in Serie A dei brianzoli il cavaliere ha cercato di puntare sulla continuità. La guida tecnica è rimasta la stessa, perciò si ripartirà dal 352 con cui la squadra lombarda si è assicurata la promozione; ciò che è cambiato sono i giocatori, frutto del grande mercato portato avanti da una vecchia volpe come Adriano Galliani. Quindi, a difendere i pali ci sarà l’ex cagliaritano Alessio Cragno, per anni uno dei migliori portieri per numero di parate effettuate dell’intera Serie A; davanti a lui proteggeranno la porta Marlon, di ritorno in Italia dopo l’esperienza allo Shakhtar, Ranocchia e Carboni, per una linea difensiva completamente nuova, che avrà bisogno di tempo per amalgamarsi.

A centrocampo sono arrivati Pessina dall’Atalanta (monzese DOC e nuovo capitano della squadra) e Sensi, che formano un’ottima coppia per una neopromossa: saranno affiancati da uno tra Barberis (favorito come regista) e l’infallibile rigorista Valoti (con Sensi spostato come play); gli esterni saranno Birindelli – preso dal Pisa, uno dei migliori terzini della scorsa B – e Carlos Augusto, uno dei pochi confermati dalla passata stagione. Davanti, accanto a uno tra Gytkjaer (favorito, 14 gol nella passata stagione) e Dany Mota, ecco il colpo del mercato, quel Caprari che è letteralmente esploso a Verona, trovando la migliore stagione della carriera.

Giovanni Stroppa: cosa può fare in Serie A?

È la terza esperienza in Serie A per Stroppa: figlio calcistico di Zeman, dal boemo ha preso diversi concetti tattici; ha poi potuto modularli in chiave più prudente, passando dal 3-4-3 di chiaro stampo zemaniano con la difesa altissima a un più prudente 3-5-2, seppur con la comune idea di far partire la manovra attraverso dei centrocampisti di qualità.

La prima esperienza in A sulla panchina del Pescara, nel 2012, è stata poco soddisfacente poiché terminata con 11 punti in 13 giornate e le dimissioni a novembre; in seguito si è rilanciato vincendo la Lega Pro con il Foggia, portando poi i rossoneri al nono posto nella successiva Serie B 17/18. Nella stagione seguente è iniziata l’avventura a Crotone: il primo anno è stato un tira e molla di esoneri e ripensamenti chiuso al dodicesimo posto; nel 2019/20 invece è arrivata la prima promozione in Serie A della sua carriera; purtroppo la stagione nella massima serie non è stata un granché: in 24 partite ha conquistato solo 12 punti (3 vittorie, 3 pari e ben 18 sconfitte!). La stagione scorsa è storia: pur con difficoltà e passando dai playoff, è stato il condottiero della prima storica promozione in A del Monza: speriamo per lui che la terza volta sia quella buona!



Asta Fantacalcio: i giocatori del Monza da monitorare e comprare

Delle tre neopromosse il Monza è quella che ci ispira di più fantacalcisticamente. L’estro di Caprari è ciò che salta all’occhio, ancor più se si pensa che l’ex scaligero potrebbe diventare il rigorista della squadra e, con tutta probabilità, sarà colui che tirerà la maggior parte dei piazzati: a Monza rimane appetibile all’asta del fantacalcio; accanto a lui ci sarà Gytkjaer che nella passata stagione ha segnato 9 gol in B e 5 nei playoff, compresa la doppietta nella finale di ritorno.
Pessina, dopo una stagione difficile con l’Atalanta, potrà ritrovare quegli inserimenti visti a Verona, spinto dal sangue monzese e dalla fascia di capitano. Stefano Sensi è un giocatore di livello superiore, capace di offrire tanti assist e segnare anche qualche gol (ricordate il primo anno all’Inter?); attenzione però agli infortuni, suo tendine d’Achille.

Menzione d’onore anche per Birindelli! L’ex pisano ha segnato ben 5 gol nelle ultime tre stagioni, dunque potrebbe far bene in un contesto offensivo come quello di Stroppa. Infine Cragno è una sicurezza tra i pali: grazie alle sue parate miracolose potrebbe prendere tanti ottimi voti; occhio però ai gol subiti, non è detto che la difesa sia solida sin dall’inizio.

Monza: la probabile formazione

3-5-2: Cragno; Marlon, Ranocchia, Carboni; Birindelli, Pessina, Barberis (Valoti), Sensi, Carlos Augusto; Caprari, Gytkjaer (Dany Mota).

Battitori

Li trovi seguendo questo LINK.


SEGUICI SU: INSTAGRAM | FACEBOOK | TWITTER