Ultima arrivata tra le tre neopromosse, il Venezia si presenta in Serie A con una delle rose di età media più bassa, e con l’allenatore in assoluto più giovane tra i 20 ai nastri di partenza. Come giocano? Qual è la filosofia di Paolo Zanetti? Quali sono i giocatori del Venezia da comprare all’asta del fantacalcio? Andiamo a vedere.

Come gioca il Venezia?

I lagunari tornano nella massima serie 19 anni dopo l’ultima volta, lo storico traguardo è stato raggiunto grazie alla vittoria nei playoff di Serie B. I veneti giocano un calcio molto accorto, con una difesa che concede poco ma senza rinunciare a proporre la sua idea di calcio. In campo ci sono sempre o tre attaccanti o due punte e un trequartista (4-3-3 o 4-3-1-2, dunque), che permettono alla squadra di risalire anche nei momenti di difficoltà. Il Venezia è una squadra che cerca di creare gioco portando molti uomini sulla trequarti avversaria, arrivando in porta con scambi veloci e tagli alle spalle dei difensori. Un’altra arma di forza del Venezia è il terzino destro Mazzocchi, abilissimo nel 1vs1, e ad arrivare sul fondo per cercare il cross.

Paolo Zanetti: cosa può fare in Serie A?

Nella stagione 2019/2020 a Venezia in panchina sedeva Dionisi, altro allenatore debuttante in Serie A, che gettò le basi per il Rinascimento Veneziano. Zanetti arriva in laguna dopo un esonero ad Ascoli ma fin da subito impone la sua mentalità e nonostante gli arancioneroverdi fossero tra gli indiziati principali per la retrocessione in C raggiunge la Serie A al primo tentativo. É stato accostato a Udinese, Hellas e Sampdoria ma alla fine ha firmato per quattro anni con il Venezia. Contratto lungo che dimostra la fiducia nel tecnico veneto, che si candida a possibile sorpresa del campionato visto il calcio propositivo ma pragmatico che propone.


ASTA FANTACALCIO 2021: LA GUIDA DI WIKIFANTA
Qui trovi tutti i nostri articoli! 🔽

Asta Fantacalcio: i giocatori del Venezia da monitorare e comprare

Il Venezia non ha perso tempo e sul mercato si è mosso da subito per rinforzare la rosa per la Serie A. Capirci qualcosa però è complicato: tanti acquisti, la maggior parte giovani, alcuni giocheranno in Primavera altri verranno aggregati alla prima squadra. Partiamo quindi dalle sicurezze, Pietro Ceccaroni: ha saltato una sola partita su 38 la scorsa stagione, difensore centrale ma con il vizio del gol, 3 nell’ultima Serie B. Ha il posto sicuro e ve lo portate a casa con poco. In porta il titolare non appena si sarà ripreso dall’infortunio sarà Lezzerini, ma Maenppa ha sempre risposto presente quando chiamato in causa.

In difesa sono arrivati anche Schnegg e Ebuehi ma l’impressione è che almeno all’inizio Zanetti voglia andare sul sicuro. Vi abbiamo già accennato di Mazzocchi, e anche al fantacalcio può essere interessante visto che costerà relativamente poco. Se poi siete nostalgici potete puntare su Molinaro anche se il campo lo vedrà poco. L’ultimo innesto è stato Mattia Caldara, se ritrova la condizione il posto da titolare sarà suo e parliamo di un difensore centrale che ha segnato 8 gol in una stagione.

A centrocampo intrigante il nome di Heymans che l’anno scorso ha segnato 8 gol in Belgio e all’asta potrebbe passare inosservato. In attacco invece Francesco Forte è il tipico bomber che arriva dalla Serie B, forza fisica e gol pesanti che serviranno ai lagunari. Ma il pezzo pregiato al fantacalcio sarà Aramu, tutti i calci piazzati sono suoi, rigori compresi. I 10 gol nell’ultimo campionato parlano da soli, e il nostro consiglio è di puntarci magari come quinto/sesto slot.

Venezia: probabile formazione

4-3-3: Lezzerini; Molinaro, Ceccaroni, Caldara, Mazzocchi; Tessman; Peretz, Heymans; Sigurdsson, Forte, Aramu

Battitori

Li trovi seguendo questo LINK.


SEGUICI SU: INSTAGRAM | FACEBOOK | TWITTER