Nella scorsa settimana nelle nostre 11 sorprese vi abbiamo proposto Duncan (+4), Zapata (+9) e abbiamo rischiato di portare a casa anche il +3 di Fofana che, purtroppo, si è stampato sul palo, mentre di negativo c’è stato il -2 di Cragno (vi avevamo avvisati che il nostro consiglio era perlopiù votato al modificatore, con l’estremo difensore sardo che ha portato un ottimo 6,5) e l’espulsione inimmaginabile di Criscito dopo appena 10 minuti.
Ritorniamo quindi a fornirvi le nostre 11 sorprese di settimana sperando che qualcuno colga lo spunto per schierare uno dei giocatori che andremo a citare, centrando la vittoria!
I NOSTRI CONSIGLI PER QUESTO WEEKEND

📶 PORTIERI (in ordine di schierabilità) 👉 premi qui
📣 DIFENSORI (chi schierare, chi evitare) 👉 premi qui
⚽️ CENTROCAMPISTI (chi schierare, chi evitare) 👉 premi qui
🥅 ATTACCANTI (chi schierare, chi evitare) 👉 premi qui
💥 TOP 11 (la nostra formazione ideale) 👉 premi qui

In questo turno tra i pali scegliamo Audero e la scelta è presto spiegata: il Parma privo di Gervinho sembra decisamente meno pericoloso e, in generale, in trasferta fatica leggermente di più a fare risultato.

Difesa a tre con Murru fresco di un +1 per Quagliarella nel turno scorso, contro un Parma senza Gervinho può essere un’ottima mossa; Poi Toloi a cui manca praticamente solo il gol dopo aver ritrovato buoni voti (e anche un assist nell’ultima partita). L’ultimo posto lo riserviamo a Goldaniga, già un gol da piazzato messo a segno contro il Torino, il quale cercherà il gol dell’ex in un Benito Stirpe che sembra essere veramente un fattore per i ciociari.

A centrocampo ancora spazio a Duncan, il più in forma dei neroverdi, e diamo fiducia anche a Saponara il quale sarà decisamente rinvigorito dal gol all’ultimo minuto con la Lazio. Particolare attenzione anche verso Ionita, vero e proprio uomo-salvezza dell’ultimo match con gol e assist; ultimo slot per Zaniolo a cui manca solamente la rete per mettere la ciliegina sulla torta alle ultime prestazioni (mai sceso sotto il 6) e, chissà, magari salvare la panchina a Di Francesco.

Davanti spazio a due giovani in cerca di conferme come Kouamè (difesa della Roma non impeccabile nelle ultime uscite) e Cutrone (attaccante a tutto campo a cui basta mezza palla per portare un bonus) affiancati da Simeone, a cui il gol ritrovato la settimana scorsa contro il Sassuolo potrebbe aver restituito fiducia e morale.

Riepilogando:
(3-4-3): Audero; Cacciatore, Toloi, Goldaniga; Duncan, Saponara, Ionita, Zaniolo; Kouamè, Cutrone, Simeone.