La premier non si ferma neanche per Capodanno! Domani si torna in campo sabato con le partite valide per la 22^ giornata:
Brighton – Bournemouth (lunedì ore 13.30):    
Ultime dai campi: Dopo l’ottimo pareggio in casa del Newcastle, altra partita importante per la squadra di Hughton: possibile turnover tra gli esterni di difesa (Schelotto e Suttner sono pronti), il solito dubbio è quello tra Brown e Izquierdo per la corsia offensiva di sinistra. Davanti ancora Murray supportato da Gross. Il Bournemouth ha ritrovato la vittoria dopo un periodo di 8 partite senza successo: Howe recupera Daniels che riprende il suo posto da terzino sinistro, mentre King e Surman sono praticamente out. Afobe giocherà al posto dell’attaccante norvegese 
Pronostico: 1X+UNDER 3.5 La difesa del Brighon si è dimostrata affidabile e, viste anche le assenze offensive del Bournemouth, pensiamo possa riuscire a portare un altro clean sheet a casa. Spazio quindi a Dunk, ottimo in questo periodo, e Duffy, oltre che al portiere Ryan. Da non sottovalutare Gross che con i suoi assist può sbloccare la partita. 
  
Brighton (4-4-1-1): Ryan; Schelotto, Dunk, Duffy, Suttner; Knockaert, Stephens, Propper, Brown; Gross; Murray.   
Bournemouth (4-4-2): Begovic; Smith, Francis, Akè, Daniels; Ibe, Arter, Gosling, Fraser; Afobe, Wilson.   
   
Burnley – Liverpool (lunedì ore 16):   
Ultime dai campi: Buon pareggio esterno per la squadra di Dyche, tornata a non subire gol dopo i 5 incassati nelle due partite precedenti: torna disponibile Tarkowski dopo le tre giornate di squalifica, mentre Wood e Ward non sono ancora pronti e staranno fuori. Klopp continua con le sue rotazioni, che stavolta dovrebbero coinvolgere solo il reparto difensivo, anche se Salah è in dubbio e Coutinho potrebbe usufruire di un turno di riposo. Torna Mignolet in porta, mentre Alexander-Arnold e Klavan possono sostituire Gomez e Lovren. A centrocampo conferma per Milner al posto di Henderson.
Pronostico: GOAL Il Burnley è in salute e ha già creato tanti problemi al Manchester United nel boxing day, il Liverpool in trasferta subisce molto più che in casa, soprattutto in ripartenza: Barnes è sembrato in forma, gli daremo fiducia, mentre per i reds è difficile capire chi possa portare bonus, se sarà disponibile, Salah vorrà continuare la sua rincorsa a Kane, mentre attenzione alla rapidità di Manè.  
 
Burnley (4-4-1-1): Pope; Lowton, Mee, Tarkowski, Taylor; Gudmundsson, Defour, Cork, Arfield; Hendrick; Barnes.    
Liverpool (4-3-3): Mignolet; Alexander-Arnold, Matip, Klavan, Robertson; Milner, Can, Oxlade-Chamberlain; Firmino, Solanke, Manè.   
 
Leicester – Huddersfield (lunedì ore 16):   
Ultime dai campi: Con Simpson out per cinque settimane, Puel affida la corsia di destra ad Amartey, mentre in questa occasione potrebbe riposare Gray e giocare Okazaki alle spalle di Vardy. Wagner ripresenta Smith sulla corsia difensiva destra, per il resto il suo Huddersfield è il solito, con due unici dubbi: Williams o Hogg a centrocampo e Mounie o Depoitre come unica punta. 
Pronostico: 1 Dopo aver spaventato il Liverpool ad Anfield, le foxes puntano al bersaglio grosso in questa sfida, i soliti Mahrez e Vardy saranno in grande spolvero e attenzione ad Albrighton, i suoi cross sono sempre molto pericolosi. 
  
Leicester (4-4-1-1): Schmeichel; Amartey, Maguire, Morgan, Fuchs; Mahrez, Iborra, Ndidi, Albrighton; Okazaki; Vardy.    
Huddersfield (4-2-31): Lossl; Smith, Schindler, Zanka, Lowe; Williams, Mooy; Quaner, Ince, Van La Parra; Depoitre.   
 
Stoke City – Newcastle (lunedì ore 16): 
Ultime dai campi: Tornano tutti i titolari per Hughes dopo il turnover massiccio operato a Stamford Bridge: in difesa Zouma affianca Wimmer con Cameron che torna a centrocampo, davanti Shaqiri, Allen e Choupo Moting riprendono il loro posto mentre ballottaggio tra Sobhi e Crouch per l’ultimo slot offensivo. Formazione tipo per Benitez, in difesa mantiene il posto Dummett, mentre a centrocampo le non perfette condizioni di Merino aprono una chance per Shelvey. Davanti ballottaggio tra Joselu e Ayoze Perez per supportare Gayle. 
Pronostico: GOAL Entrambe le squadre non sono così difensive e lo Stoke ha estremo bisogno di punti, quindi potrebbe aprire spazi in contropiede: via libera a Shaqiri, Choupo Moting, Ritchie e Atsu
  
Stoke City (4-2-3-1): Begovic; Edwards, Zouma, Wimmer, Pieters; Cameron, Fletcher; Shaqiri, Allen, Choupo-Moting; Crouch.   
Newcastle (4-4-1-1): Darlow; Yedlin, Lascelles, Clark, Dummett; Ritchie, Merino, Hayden, Atsu; Ayoze Perez; Gayle.  
   
Everton – Manchester United (lunedì ore 18.30): 
Ultime dai campi: Allardyce conferma il suo modulo per la sfida ai red devils, ripresentando il grande ex Rooney, in campo a supporto dell’unica punta, da scegliere tra Calvert-Lewin e Niasse. Ballottaggio tra Jagielka e Williams nel reparto arretrato. Mourinho ha perso Lukaku dopo la botta alla testa subita sabato e deve rinunciare anche a Ibrahimovic e Smalling. Unica punta sarà Rashford, mentre Rojo dovrebbe prendere il posto di Jones, in odore di turnover. Young è stato squalificato per tre giornate, aprendo un problema in difesa per Mourinho viste le assenze di Valencia e Darmian.
Pronostico: UNDER 2.5 Non crediamo sarà una partita con tanti gol, viste anche le assenze offensive del Manchester: fiducia massimo su De Gea e Rojo, mentre più rischioso l’altro ex, Keane, tra le fila dei toffes
  
Everton (4-1-4-1): Pickford; Kenny, Keane, Williams, Martina; Gueye; Lennon, Schneiderlin, Rooney, Sigurdsson; Calvert-Lewin.   
Manchester United (4-2-3-1): De Gea; Tuazebe, Lindelof, Rojo, Blind; Matic, Pogba; Mata, Lingard, Martial; Rashford.   
   
Southampton – Crystal Palace (martedì ore 20.45):   
Ultime dai campi: Ottimo pari all’Old Trafford per i saints, che ora devono riprendere la marcia con la partita casalinga contro il Palace. Pochettino conferma quasi in toto la formazione di Manchester, con tre ballottaggi: Ward-Prowse/Davis, Redmond/Boufal e l’eterno dubbio tra Long e Gabbiadini in avanti. Dopo il pareggio con il City con qualche rimpianto per il rigore fallito, Hogdson deve affrontare qualche problema in infermeria: Dann è out e con tutta probabilità anche Schlupp e Puncheon non saranno della partita: Fosu Mensah sostituirà il capitano, mentre Van Aanholt continua a giocare sulla sinistra. 
Pronostico: GOAL Benteke e Zaha sono clienti temibili per qualsiasi squadra, soprattutto per la difesa un po’ sgangherata dei saints: tutte le loro speranze sono riposte in Tadic e nella vena realizzativa di Long. 
   
Southampton (4-2-3-1): McCarthy; Stephens, Hoedt, Yoshida, McQueen; Romeu; Tadic, Hojbjerg, Davis, Redmond; Long.   
Crystal Palace (4-4-2): Hennessey; Fosu-Mensah, Tomkins, Kelly, Van Aanholt; Townsend, Cabaye, Milivojevic, Loftus-Cheek; Benteke, Zaha.  
   
Swansea – Tottenham (martedì ore 20.45):   
Ultime dai campi: L’inaspettata vittoria a Watford ha rilanciato i cigni, permettendogli di lasciare l’ultimo posto in classifica: la formazione è invariata per 10/11, unico assente Naughton che deve scontare tre giornate di squalifica e sarà sostituito da Rangel.
Pochettino, dopo il rinvio della partita, deve verificare le condizioni di Kane, reduce dall’influenza, e ha il dubbio Dembelè: pronto Sissoko a sostituirlo. Se il capocannoniere non dovesse farcela, ballottaggio tra Llorente e Lamela (con Son come unica punta). 
Pronostico: 2 Gli spurs sono in forma e hanno riposato, difficile si facciano imbrigliare dai gallesi, in difficoltà nonostante l’ultima vittoria: Kane, febbre o non febbre, è sempre consigliato e con lui Son e Alli. Può essere ora del ritorno al bonus per l’ex Davies.   
Swansea (4-1-4-1): Fabianski; Rangel, Fernandez, Mawson, Olsson; Mesa; Dyer, Fer, Carroll, J.Ayew; Abraham.   
Tottenham (4-2-3-1): Lloris; Aurier, Sanchez, Vertonghen, Davies; Dier, Sissoko; Eriksen, Alli, Son; Kane. 
 
West Ham – West Bromwich Albion (martedì ore 20.45):      
Ultime dai campi: Dopo il riposo, torna il campo il West Ham che presenta la formazione migliore con l’unico dubbio rappresentato da Antonio, sofferente per un problema muscolare: se non ce la dovesse fare, dentro Ayew al suo posto. Nel WBA 4-4-2 tipo per Pardew con Robson-Kanu al fianco di Rodriguez e conferma in blocco per la difesa delle ultime partite. 
Pronostico: 1 Il West Ham in casa ha imbrigliato squadre ben più forti del WBA e ha dalla sua il riposo di cui ha potuto usufruire: fiducia su Ogbonna, Adrian e Arnautovic, possono essere decisivi per questa sfida. 
    
West Ham (3-4-2-1): Adrian; Reid, Ogbonna, Cresswell; Zabaleta, Kouyatè, Obiang, Masuaku; A.Ayew, Lanzini, Arnautovic.   
West Bromwich Albion (4-4-2): Foster; Dawson, Hegazi, Evans, Gibbs; Phillips, Livermore, Barry, Brunt, Robson-Kanu, Rodriguez.    
    
Manchester City – Watford (martedì ore 21):      
Ultime dai campi: Primo passo falso per il City dal pareggio contro l’Everton alla seconda giornata: una battuta d’arresto che non preoccupa assolutamente Guardiola, in un periodo in cui le tante partite ravvicinate fanno sentire particolarmente la stanchezza. L’assenza di De Bruyne, uscito per un problema al ginocchio, e Gabriel Jesus, unita a quella di D.Silva, creano invece qualche problema al tecnico spagnolo che potrebbe arretrare Bernardo Silva nel ruolo di mezzala. Davanti Aguero agirà da centravanti, mentre ballottaggio tra Mangala e Stones nel reparto arretrato. Dubbio Pereyra per Marco Silva, se l’argentino sarà della partita Richarlison sarà l’unica punta, altrimenti dentro uno tra Gray e Okaka. Ancora out Femenia e Britos, il centrale greco sarà sostituito da Prodl.
    
Pronostico: 1+OVER 1.5 I citizens ripartiranno subito alla grande, Aguero e Sterling vorranno incrementare il loro bottino. Attenzione alle incursioni aeree di Otamendi, è sempre pericolosissimo. 
    
Manchester City (4-3-3): Ederson; Walker, Stones, Otamendi, Delph; B.Silva, Fernandinho, Gundogan; Sterling, Aguero, Sanè. 
Watford (4-2-3-1): Gomes; Janmaat, Kabasele, Prodl, Zeegelaar; Capouè, Doucourè; Carrillo, Cleverley, Richarlison; Gray. 
 
Arsenal – Chelsea (mercoledì ore 20.45):     
Ultime dai campi: 3-4-2-1 per Wenger che deve ancora rinunciare a Mertesacker, Monreal e Ramsey, e conferma in blocco la formazione delle ultime uscite, con Sanchez in ottima forma e pericolossisimo. In dubbio Ozil e Kolasinac, sono pronti Iwobi e Maitland-Neils. Conte torna al 3-5-1-1 con Hazard dietro Morata e un centrocampo folto e forte composto da Kantè e Bakayoko, con la tecnica di Fabregas a inventare. Torna Christensen al centro della difesa. 
    
Pronostico: SEGNA OSPITE Le assenze difensive dei gunners ci spingono a dare fiducia a Morata e Hazard, ma non scordatevi di Lacazette e Sanchez, hanno le qualità per fare male alla retroguardia dei blues
    
Arsenal (34-2-1): Cech; Chambers, Mustafi, Koscielny; Bellerin, Wilshere, Xhaka, Kolasinac; Ozil, Sanchez; Lacazette. 
Chelsea (3-5-1-1): Courtois; Azpilicueta, Christensen, Cahill; Zappacosta, Fabregas, Kantè, Bakayoko, Marcos Alonso; Hazard; Morata.