MANCHESTER uNITED

I Red Devils sono chiamati, nonostante la seconda posizione raggiunta, a riscattare una stagione deludente vista la voragine di 19 punti che si è venuta a creare con i rivali del Manchester City. La nota positiva è stata la solidità difensiva, anche se la miglior difesa del torneo non è stata sufficiente per giocarsi fino all’ultimo il titolo di campioni d’Inghilterra.

STAGIONE 2017/18

Posizione 2017/18: Secondo
Gol Fatti: 68   Gol Subiti: 28   Clean sheets: 19
Top scorer 2017/18: Lukaku 16 gol, Sanchez e Martial 9, Lingard 8.
Assistmen 2017/18: Pogba 13 assist, Sanchez 10, Lukaku 7.

PRE SEASON

vs Milan 1–1, Gol: Sanchez / Assist: Mata
vs Liverpool 1–4, Gol: Pereira
vs Real Madrid 2–1, Gol: Sanchez, Herrera / Assist: Darmian, Sanchez
vs Bayern Monaco 0–1

Giocatori in forma
: Sanchez, Mata, Herrera

COME GIOCHERANNO?

Nello scorso campionato Mourinho ha spesso alternato il 4-3-3 e il 4-2-3-1, a seconda dell’avversario. In porta, ovviamente, troviamo De Gea mentre qualche dubbio è legato alla coppia dei centrali: nell’edizione passata lo Special One ha spesso alternato ben 5 difensori, tuttavia un posto dovrebbe assicurarselo Smalling (reduce da 29 presenze e ben 4 gol) mentre l’altro sarà ballottaggio tra Jones e Lindelof (oggetto misterioso della campagna acquisti dell’anno scorso), con Bailly che dovrà sgomitare per recuperare il posto perso lo scorso anno. Il centrocampo è la vera variabile: sicuramente troveremo Matic a fare da filtro davanti alla difesa il quale potrà poi essere affiancato da Pogba e dal neo-acquisto Fred, che comporterà l’avanzamento di Lingard nel tridente completato da Sanchez e Lukaku.

GIOCATORI CHIAVE PER LA STAGIONE

Dati alla mano potremmo affidarci ad un giocatore della retroguardia difensiva dello United: per evitare problemi di turnover affidarsi a De Gea (6.0) sembrerebbe la mossa migliore (anche alla luce dei 172 punti collezionati l’anno scorso, miglior portiere dell’anno staccando il secondo, Ederson, di quasi 20 punti). A centrocampo troviamo Sanchez (10.5) il quale, quasi sicuramente, batterà tutti i calci da fermo, e quindi spesso incline al bonus, ma se cerchiamo una via un po’ meno dispendiosa ecco che la scelta potrebbe ricadere su Pogba (8.0) oppure sulla chiamata alla consacrazione del giovane Lingard (7.0). In attacco Lukaku (11.0) dovrebbe beneficiare di tutti i palloni crossati in area di rigore, tuttavia il prezzo in relazione alla stagione disputata l’anno scorso sembra un po’ eccessivo.

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): De Gea; Valencia, Smalling, Jones, Young; Pogba, Matic, Fred; Lingard, Lukaku, Sanchez.

RIGORI: Sanchez, Pogba, Martial, Mata, Herrera, Lukaku;
PUNIZIONI DIRETTE: Pogba, Sanchez, Mata, Rashford, Lukaku, Young;
ANGOLI o PUNIZIONI INDIRETTE: Mata, Young, Sanchez, Shaw, Lingard, Herrera, Martial, Rashford.

LEICESTER

La stagione scorsa è stata decisamente una delle più movimentate in casa Foxes: ben 3 cambi di allenatore e la grana legata a Mahrez. Dopo una partenza zoppicante, con lo spettro della retrocessione, la squadra di Puel si è poi guadagnata una posizione più che dignitosa.

STAGIONE 2017/18

Posizione 2017/18: Nono
Gol Fatti: 56   Gol Subiti: 60   Clean sheets: 9
Top scorer 2017/18: Vardy 20 gol, Mahrez 12, Okazaki 6.
Assistmen 2017/18: Mahrez 13 assist, Albrighton 8, Maguire, Ndidi e Iheanacho 4.

PRE SEASON

vs Notts County 4–1, Gol: Morgan, Choudhury, Gray, Slimani / Assist: Maddison, Ulloa.
vs Akhisarspor 0–0
vs Udinese 1–2, Gol: Iheanacho / Assist: Pereira
vs Valencia 1–1, Gol: Iheanacho / Assist: Maddison
vs Lille 2–1, Gol: Iheanacho x2 / Assist: Albrighton, Chilwell
Giocatori in forma: Iheanacho, Maddison

COME GIOCHERANNO?

La vera incognita di quest’anno sarà legata a chi, e come, sostituirà il genio di Riyad Mahrez: la scelta dovrebbe ricadere sul giovane centrocampista Maddison (15 gol e 8 assist in Championship con il Norwich). Per quanto riguarda la difesa da segnalare gli acquisti di Evans, dal retrocesso WBA, volto a cercare di puntellare una retroguardia che spesso e volentieri ha concesso imbarcate (e che probabilmente saluterà Maguire, destinazione Manchester United) e del terzino destro Ricardo Pereira (2 gol e 5 assist nell’ultima stagione al Porto) pronto a contendere il posto a Simpson nel ruolo di terzino destro, mentre sull’altra fascia continuerà il ballottaggio tra Fuchs e Chilwell. Il tandem d’attacco sarà composto da Vardy, titolare inamovibile, e Okazaki in perenne ballottaggio con un Iheanacho voglioso di riscatto dopo un’annata ben al di sotto della sufficienza.

GIOCATORI CHIAVE PER LA STAGIONE

60 gol subiti e soli 9 cleen sheet bastano per far capire che serve guardare altrove per quanto concerne la retroguardia, a chi piace azzardare può affidarsi a Ricardo Pereira (5.0) ma è tutto da scoprire il suo impatto con un calcio diverso da quello portoghese. Per il centrocampo occhi puntati su Maddison (6.5) il quale, se non sentirà la pressione del cambio di categoria, potrebbe essere un ottimo acquisto come quarto centrocampista, in alternativa Albrighton (5.5) garantisce spesso bonus (2 gol e 8 assist nella scorsa stagione) anche se pecca di continuità. In attacco ci si può affidare a Vardy (9.0) dal momento in cui quasi un terzo dei gol delle Foxes l’hanno visto coinvolto (20 gol e 2 assist): anche qui da valutare se l’assenza di Mahrez giocherà un ruolo determinante o meno nelle prestazioni del bomber inglese.

PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2): Schmeichel; Ricardo Pereira, Maguire, Morgan, Fuchs; A.Silva, Iborra, Maddison, Albrighton/Choudhury; Vardy, Iheanacho/Okazaki.

RIGORI: Vardy, Maddison;
PUNIZIONI DIRETTE: Maddison, Fuchs, Albrighton, Gray;
ANGOLI o PUNIZIONI INDIRETTE: Albrighton, Maddison, Fuchs, Gray, James.

BOURNEMOUTH

La stagione 2017/2018 per il Bournemouth è stata senza infamia e senza lode: hanno raggiunto una salvezza abbastanza tranquilla, ma senza eccellere. Salvarsi è sempre il primo obiettivo, il resto sarà un qualcosa in più

STAGIONE 2017/18

Posizione 2017/18: Dodicesimo
Gol Fatti: 45   Gol Subiti: 61   Clean sheets: 6
Top scorer 2017/18: Wilson e King 8 gol, Stanislas e Fraser 5, Defoe 4.
Assistmen 2017/18: Ibe 6 assist, Surman 5, King 4.

PRE SEASON

vs Siviglia 1-1 Gol: Ibe / Assist: Mousset
vs Levante 4-3 Gol: Hyndman, Defoe, Simpson, Cook / Assist: Francis, Fraser, Mahoney.
vs Bristol City 1-1 Gol: King
vs Nottingham Forest 0-2
vs Amiens 3-1 Gol: Defoe, King, Francis / Assist: Fraser, Wilson, Daniels
vs Real Betis 0-2
vs Marsiglia 5-2 Gol: A. Smith, King x2, Fraser, Wilson/ Assist: Fraser x2, Brooks, King
Giocatori in forma: King, Fraser, Defoe, Francis

COME GIOCHERANNO?

Sulla panchina del Bournemouth siede per il settimo anno consecutivo Eddie Howe: l’allenatore inglese l’anno scorso partì utilizzando un 4-4-1-1, ma in corso d’opera è stato maggiormente convinto dal 3-4-2-1 che ha poi proposto anche nella pre-season: occhio però che spesso alternerà i due moduli. Dunque in porta confermatissimo Begovic, che davanti a lui avrà, generalmente, una difesa a tre composta da Akè, Cook e Francis. Quest’ultimo però con l’età che avanza potrebbe essere insidiato dal più giovane Mings. A centrocampo sulle fasce ci saranno Fraser e Daniels, ma Ibe nelle amichevoli è stato proposto sia come esterno basso che come terzino. Più complicata la situazione nella zona nevralgica del campo dove l’unico sicuro del posto da titolare sembra essere L. Cook, mentre gli altri in rosa si giocheranno il posto partita dopo partita. Al centro dell’attacco ci sarà Wilson supportato da King e Stanislas, con il secondo da sempre vittima di tanti problemi fisici: al suo posto scalpitano Ibe o uno tra Mousset e Pugh, ma in quella posizione potrebbe essere proposto anche il neo-acquisto Brooks.

GIOCATORI CHIAVE PER LA STAGIONE

Il Bournemouth è una squadra dinamica che si adatta alle richieste dell’allenatore (da qui i vari cambi moduli), ma dal punto di vista della fantasia è abbastanza deludente. Sicuramente sono da evitare i giocatori della fase difensiva, soprattutto Francis (4.5) non nuovo anche a cartellini gialli; le Cherries hanno tenuto la porta inviolata soltanto in sei occasioni subendo 61 goal, quindi se si cerca sicurezza di clean sheet, meglio guardare da altre parti. King (6.5) lo scorso anno non ha vissuto una stagione eccellente, ma in fase offensiva è senza dubbio uno dei giocatori più pericolosi, stesso discorso per Stanislas (6.0), infortuni permettendo. L. Cook (5.0) potrebbe esplodere e non è una cattiva idea low-cost a centrocampo, pur con pochi bonus. Ibe (5.5) è un outsider, ma non è un titolare fisso e il prezzo non convince rispetto allo scorso anno. Wilson (6.0) può essere utile per chiudere la rosa.

PROBABILE FORMAZIONE (3-4-2-1): Begovic; Francis, Cook, Akè; Fraser, Cook, Gosling, Daniels; Stanlislas, King; Wilson.

RIGORI: Defoe, King, Wilson, Stanislas, Arter;
PUNIZIONI DIRETTE: Stanislas, Arter, Fraser;
ANGOLI o PUNIZIONI INDIRETTE: Ibe, Fraser, Surman, Stanislas, Daniels, Arter, Pugh.

CARDIFF

Alla quinta promozione in Premier League, il Cardiff City vorrà evitare di ripetere la stagione 2012/13, quando da vincitori del campionato cadetto, nella massima serie si classificarono ultimi

STAGIONE 2017/18

Posizione 2017/18: Secondo in Championship
Gol Fatti: 69   Gol Subiti: 39   Clean sheets: 19
Top scorer 2017/18: Paterson 10 gol, Hoilett, Zohorè 9, Morrison 7.
Assistmen 2017/18: Hoilett 11 assist, Zohoré, Mendez-Laing 5.

PRE SEASON

vs Torquay United 1–1 Goal: Murphy / Assist: Ralls
vs Rotherham United 1–2 Gol: Murphy / Assist: Cunningham
vs Burton Albion 5–1 Gol: Zohore, Mendez Laing, Reid, Paterson, autogol / Assist: Hoilett, Ralls, Etheridge
vs Real Betis 1–2 Gol: Murphy / Assist: Morrison
Giocatori in formaMurphy

COME GIOCHERANNO?

Tenuta stagna, assorbimento della pressione avversaria per tentare il contropiede in pochi passaggi: è questo il motto di Warnock, l’allenatore più vecchio di questa Premier. Il 4-4-2 appare il modulo perfetto, utilizzato anche nelle prime amichevoli stagionali, anche se per la risalita in massima serie il 4-3-3 è stato quello utilizzato maggiormente. Dai dati della scorsa Championship è emerso che trentadue giocatori hanno fatto un’apparizione in campionato, evidenziando la passione dell’allenatore per il turnovrer. Bamba, Hoilett e il portiere Etheridge sono stati gli unici a fare più di 40 partenze, mentre Ralls è stato il solo centrocampista centrale con più presenze da titolare. Tra i tanti dubbi una certezza c’è, quella legata all’attacco, composto dall’ariete Zohore che sarà supportato da Hoilett, con due tra MurphyMendez-Laing e il tuttofare Paterson ad agire sulle fasce.

GIOCATORI CHIAVE PER LA STAGIONE

Tra le neopromosse è di sicuro quella che cercherà maggiormente il clean sheet, e i prezzi dei difensori sono invitanti. Quelli da monitorare sono Bamba (4.5), inamovibile al centro della difesa dei gallesi e che potrebbe essere utile anche nel discorso dei Bonus Point Sistem, e Morrison (5.0), terzino bomber dall’alto dei 7 gol segnati nella passata stagione cadetta. Paterson, Hoilett, MurphyMendez-Laing sono tutti catalogati come centrocampisti e il loro prezzo non supera il 5.5 quindi sono delle discrete opzioni, soprattutto i primi due. Tuttavia, come già detto prima, l’allenatore è amante del turnover, e vista anche la corposa compagine a disposizione dal centrocampo in giù, non ci sorprenderemmo, qualora le prestazioni siano asciutte di gol, se dovessero perdere il posto tra un match e l’altro.

PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2): Smithies; Bennett, Ecuele Manga, Bamba, Morrison; Murphy/Mendez-Laing, Ralls, Gunnarson, Paterson/Mendez-Laing; Hoilett, Zohore.

RIGORI: Ralls, Reid, Hoilett, Madine;
PUNIZIONI DIRETTE: Hoilett, Ralls, Mendez-Laing;
ANGOLI o PUNIZIONI INDIRETTE: Ralls, Hoilett, Murphy.