Una giornata TRIONFALE! Se l’acquisto di Oubre (22 pdk) è stato appena sufficiente, i botti arrivano col duo di Houston! Capela (54.75) ha dominato sotto canestro con 22 punti e 22 rimbalzi, mentre Harden (44.5) ha realizzato una tripla doppia, anche se non ci ha soddisfatto completamente, perchè, dopo un primo tempo strepitoso (27 punti e 8 assist), il Barba nella seconda frazione di gioco ha iniziato a spadellare e a giocare da solo, abbassando di tanto il suo punteggio, che sarebbe potuto essere strepitoso. Chiude la giornata coach Clifford con i suoi 28 pdk. Ora passiamo alla ventiseiesima giornata, ecco di seguito i nomi per questo turno:

TRAE YOUNG (ATLANTA, G – 14.0)

Quanto è migliorato questo ragazzo? Questa è davvero la stagione della consacrazione, anche qualche partita di stop non pregiudica il suo cammino: è rientrato e ha ripresto a sparare punteggioni, con la tripla doppia di stanotte contro i Rockets come season high (53 pdk, se la prestazione fosse stata valida per il gioco). Il match con i Wizards, con tutta probabilità ad altissimo punteggio, sarà perfetto per proseguire su questa strada!

BRANDON INGRAM (NEW ORLEANS, A – 12.3)

L’ex Laxers sembra aver trovato la continuità mai avuta in carriera diventando il leader dei lanciatissimi Pelicans che dopo l’avvio disatroso sono tornati in corsa per i play – off: La sfida contro i Knicks non dovrebbere rappresentare un ostacolo e il buon Brandon non crediamo ci deluderà.

RUDY GOBERT (UTAH, C – 17.0)

Affidabile come sempre, il centro francese affronterà il debole reparto lunghi degli Hornets contro cui, nel precedente del 21 dicembre, ha totalizzato ben 47.25 pdk. Come si fa a lasciarlo fuori?
Se non siete amanti del rischio, in questa giornata Jokic (20.5 cr) prenderà il punteggio medio, dal momento che la partita di Denver non è inserita nella giornata (così come quella di Toronto) e al serbo verrà assegnato il punteggio medio, un ottimo 35.14.  .

DWAYNE CASEY (DETROIT, COACH – 4.0)

Si replica la sfida avvenuta due giorni fa però a campi invertiti ossia alla Little Caesers Arena (la casa dei Pistons). La scorsa l’ha vinta Rose di sua iniziativa nei secondi finali, questa invece dovrebbe essere meno equilibrata ma pendere sempre dalla parte dei padroni di casa.