Primo Championship point per Marc Marquez, che coi 77 punti di vantaggio su Andrea Dovizioso è davvero vicino alla conquista del quinto titolo iridato in MotoGP, ma la festa potrebbe essere rinviata al prossimo GP: lo spagnolo infatti partirà dalla sesta casella della griglia di partenza, col Dovi invece che ha conquistato la pole e vuole rimandargli la cerimonia: ci riuscirà?
Quattro gara al termine, per quanto riguarda le due ruote, del Generali FantaGP: per tentare di vincere gli ultimi premi premi messi in palio dal game, come sempre proviamo ad aiutarvi.

GP DEL GIAPPONE: TRACCIATO, CURIOSITÀ E STATISTICHE

Giunto alla 37ª edizione, il GP del Giappone è stato inserito nel calendario iridato dal 1963, con la prima edizione a Suzuka e dove, nel 2003, l’idolo di casa Daijiro Katoh perse la vita. Per questo motivo, dall’anno successivo ci si sposta al Twin Ring di Motegi, costruito nel 1997 di proprietà Honda, dove il GP si era già corso nel 1999 e che, dal 2000 al 2003, aveva ospitato una seconda prova giapponese del Mondiale, il GP del Pacifico.
Lungo 4.8 km, con 14 curve, quella di Motegi è una pista definita Stop&Go a causa dei suoi sei punti di forte accelerazione seguiti da sei punti di violente frenate. È il circuito dove la prima marcia viene utilizzata il maggior numero di volte (tre) e dove si effettua il maggior numero di cambi marcia.Il record di vittorie su questa pista è di Dani Pedrosa, con 5 sigilli (3 MotoGP, le altre due nelle classi minori), seguito da Loris Capirossi (3 vittorie consecutive dal 2005 al 2007), Lorenzo e Marquez a quota 3; Honda, da buona padrona di casa, domina la classifica dei costruttori vincenti su questo tracciato con 7 successi (ultimo Marquez l’anno scorso), mentre Ducati stacca di appena una vittoria (quella di Dovizioso l’anno scorso) la Yamaha, ferma a 4.

QUALI SCELTE FARE AL FANTAGP?

Premendo sul tweet appena sopra trovate i risultati delle qualifiche del GP del Giappone. Ora vi indichiamo, con un indice di affidabilità indicato dalle stelline, quali potrebbero essere le scelte migliori (e peggiori) per il Fantateam.

✅ CHI SCHIERARE:

★★★★★ DOVIZIOSO (95 crediti, 1ª fascia): pole position, vittoria lo scorso anno e rimandare la festa a Marquez nella propria tana. Tre motivi per cui vale la pena schierarlo.

★★★★ MARQUEZ (110 crediti, 1ª fascia): partire dalla sesta posizione non è uno svantaggio, soprattutto se ti chiami Marc Marquez. Vorrà conquistare il titolo nella pista di proprietà del suo team.

★★★ RINS (65 crediti, 2ª fascia): da Motegi le Suzuki nella passata stagione invertirono il loro trend. Lo spagnolo sembra più concentrato di Andrea Iannone, e costa 5 crediti in meno.

★★ A. ESPARGARO (45 crediti, 3ª fascia): nella gara nipponica il più grande dei fratelli Espargaro ha sempre fatto bene. Partirà molto arretrato, il che, come sapete, nel gioco è un ottimo fattore.

★ NAGAKAMI (35 crediti, 3ª fascia): a differenza del pilota Aprilia, il pilota di casa ha fatto bene nelle qualifiche e potrebbe ottenere il miglior risultato stagionale.

❌ CHI EVITARE:

VINALES (80 crediti, 1° fascia): quest’annata deve finire quanto prima per la Yamaha, che in casa dell’acerrima rivale rischia l’ennesima figuraccia.

MORBIDELLI (50 crediti, 3ª fascia): non ha un buon feeling con Motegi, basta guardare gli ultimi risultati ottenuti nelle categorie cadette. Figuriamoci in MotoGP dove, come già abbiamo detto, ha alquanto deluso. 

🏎 SCUDERIA:

Nuovamente chiamati a schierare la HONDA (110 crediti): la Ducati è ancora senza Lorenzo (infortunato) e la Yamaha non fornisce garanzie. Se proprio si vuole rischiare, c’è la SUZUKI (70 crediti) che potrebbe ottenere punti e permettere scelte migliori tra i piloti.

🏎 BONUS STRATEGIA + PREDICTION:

6-10;

1) Chi tra questi piloti farà il giro più veloce in gara? (non quindi il giro più veloce in assoluto ma solamente tra questi quattro piloti)? CRUTCHLOW;

2) Quale pilota si classificherà 4° al termine della gara? RINS (quindi NESSUNO DEI PRECEDENTI) o CRUTCHLOW ;

3) Quanti piloti italiani saliranno sul podio al termine della gara? UNO.