Terminati gli impegni europei, diamo un occhio alla Premier League con la decima giornata: noi di Wikifanta vi consigliamo tre nomi che possono fare al caso vostro e che potete acquistare al Fantasy Premier League, e tre nomi che dovrete assolutamente evitare!

LEWIS DUNK

Dunk è conosciuto ai più, non tanto per le belle prestazioni, i gol o gli assist, bensì perché l’anno scorso collezionò la bellezza di 4, e dico 4, autogol. Clamoroso! Allora perché consigliarlo? Intanto, non si può non fare attenzione al calendario del Brighton, che nelle prossime 7 gare non incontrerà nemmeno una delle big six. Inoltre, i Seagulls hanno appena fatto i primi due clean sheet stagionali, dei quali Dunk ha buona parte del merito. Inoltre, contro il Newcastle ha raccolto anche due punti bonus. 4 autogol sono sfortuna al cubo, una casualità utile solo a scoraggiare i manager. In più, ha dimostrato di essere una bella spina nel fianco sui calci d’angoli a favore, rischiando più volte di andare in rete. Ah! il prezzo? 4.4!

MOHAMED SALAH

Momo’s back. O meglio, non è mai andato via. Infatti, a giudicare dai punteggi di quest’anno, Salah ha raccolto la bellezza di 50 punti, con 4 gol e 2 assist. Meglio di lui, a centrocampo, solamente Fraser e Hazard. Tanti fantallenatori ci avevano puntato, e sembrava andare tutto bene nei primi 3 match, con 2 gol e 2 assist. Ma poi nelle successive 5 gare, l’ex Fiorentina e Roma ha segnato un gol solo. Troppo poco per giustificare il prezzo: 13£! 

Un investimento così grande deve garantire continui “returns”, e Momo, con il gol vittoria contro l’Huddersfield e la doppietta rifilata alla Stella Rossa in Champions, sembra voler dire: sbrigatevi a riacquistarmi! Il prezzo poi è sceso: ora sta a 12,8! Presumibilmente ancora per poco!

ANTHONY MARTIAL

Doveva essere il suo anno, soprattutto l’inizio di stagione, visti i ritardi di preparazione di tutti i giocatori che erano andati al mondiale. Ed invece Anthony è stato utilizzato davvero poco da Mou, e quando ha giocato non è stato capace di incidere: in 7 partite ha giocato 180 minuti senza realizzare nulla. Poi, all’improvviso: Mou lo schiera titolare contro il Newcastle, e il francese dimostra subito di che pasta è fatto. 1 gol e 1 assist, 13 punti al FPL. Viene confermato contro il Chelsea: doppietta, 15 punti al FPL. Insomma, sarà davvero difficile non metterlo nell’11 iniziale per Mourinho; e Everton+Bournemouth fanno presagire un bel bottino nei prossimi 2 match!

WILLY BOLY

L’hype per gli Wolves è giustificatissimo, visto che nelle scorse 5 gare avevano collezionato la bellezza di 4 clean sheet. Ma adesso andiamoci piano. La sconfitta contro il Watford ha fatto tornare con i piedi per terra il team, i tifosi e anche gli allegri fantallenatori che avevano ben pensato di metterne 3 in difesa: Rui Patricio, Doherty e Boly. Tanto che Willy, nonostante abbia solo segnato un gol, peraltro di mano, è salito di prezzo, passando a 4.6, venendo selezionato da ben 300000 fantallenatori. Pensare che le prossime 3 avversarie sono Brighton reduce da 2 vittorie consecutive e nientepopodimeno che Tottenham e Arsenal genereranno un notevole disappointment tra i fantasy manager!

AARON RAMSEY

Ok, nelle ultime due gare ha giocato 33 minuti collezionando un gol e un assist. Notevole, senza dubbio. Ma ha pur sempre giocato solamente 33 minuti. Ramsey sembra essere calato nelle gerarchie di Emery, dietro a Mkhitaryan, Ozil e Iwobi. Inoltre, sia Aubameyang che Lacazette hanno dimostrato uno stato di forma eccezionale: esatto, 5 contendenti per 3 maglie dietro Lacazette. E Aaron è sfavorito. A 7.4 non vale la pena tenersi un panchinaro: Sigurdsson, Richarlison, Maddison, Shaqiri, Martial sono alternative infinitamente più valide.

Ah, come dimenticarlo: Aaron si infortunia almeno 2-3 volte a campionato…

HARRY KANE

Kane è sempre, assolutamente imprevedibile. Ma questa volta va sconsigliato, soprattutto per il prezzo. 12,5 è un fardello che esclude tante, troppe opzioni per acquistare altri big. E Harry, contro Cardiff e West Ham, è riuscito a portare a casa la miseria di 3 punti. La forma non c’è, per nulla. L’opzione che sembra preferibile al momento è quella di andare con un solo big in attacco (Aguero), tentando 2 big a centrocampo: Salah/Hazard, Salah/Sterling o, in caso di minore disponibilità economica, Hazard/Sterling. Insomma, c’è molto, molto di meglio!