Tutto ancora in ballo in questa quart’ultima giornata di Bundesliga: battaglie in zona salvezza e in zona Europa League in particolare.  
L’anticipo del venerdì sera vede scontrarsi un Bayer Leverkusen ed uno Schalke 04 entrambi a metà classifica e senza grosse velleità. Entrambe non attraversano un gran momento, ma dando un occhio alle statistiche casa/fuori casa vediamo favoriti i rossoneri. Questi dovranno fare a meno di Calhanoglou, squalificato per 4 mesi dalla Fifa, e quindi si affideranno al colosso Kieβling, sostenuto dal trio Brandt-MehmediVolland. Occhio a quest’ultimo, in forma smagliante (5 gol ed 1 assist nelle ultime 8 partite).  
 
Sabato alle 15.30 troviamo il Borussia Dortmund, reduce da 4 vittorie nelle ultime 6 e dalla grande vittoria in semifinale di lega col Bayern, affrontare la bestia nera Colonia. I gialloneri variano e provano un 3-4-2-1 con Dembelé e Reus (2 gol nelle ultime due al ritorno dall’infortunio) a supporto di Aubameyang, che va sempre schierato, specialmente in casa e in questo stato di forma. Kagawa in panchina. I caproni sono invece in un brutto periodo, con 3 sconfitte e un pareggio nelle ultime sei, e sono claudicanti fuori casa. Si dovranno affidare al solito bomber Modeste per non vedere allontanarsi sempre più il sogno Europa League. 
 
Il Mainz con un solo punto di vantaggio sul terzultimo posto affronta un altalenante Moenchengladbach confidando in un 4-2-3-1 con Muto unica punta (panca per Cordoba), sostenuto dal trio di tutto rispetto QuaisonBojan-De Blasis. Occhio ad Hack: il giovane centrale è in uno splendido momento di forma; che non possa portare qualche bonus?  
I puledri senza stimoli vanno in trasferta affidandosi al solito Stindl, in un 4-2-2-2 dove trova spazio Vestergaard, in stato di grazia. 
Werder BremaHerta Berlino è la sfida più interessante del pomeriggio. I biancoverdi vengono da 8 vittorie e 2 pareggi nelle ultime 10 e si apprestano a mettere in fila un altro risultato utile per tentare la fantastica rimonta per la 6° posizione. Torna Junuzovic in mediana, nel 3-4-2-1 con Bartels e Gnabry a rinforzo della punta Kruse, in una condizione scintillante (7 gol e 4 assist nelle ultime 5 partite!!). A fronteggiarli troviamo i biancoblù, in 5° posizione e con l’obiettivo europeo a portata di mano e con Stark e Stoker sempre assenti; Ibisevic e Langkamp sono gli uomini più in forma al momento. 
Il Darmstadt ormai retrocesso (servirebbe un miracolo) affronta un Friburgo con disperato bisogno di punti per scacciare via il Brema e mantenere la 6° piazza, ultima disponibile per l’accesso in Europa. Questi dovranno fare affidamento sulla punta Petersen, supportato da Niederlechner
Un Lipsia al top (5 vittorie nelle ultime 6) affronta l’Ingolstadt, disperato e in cerca di punti per arrivare almeno al playout. I tori rossi si affideranno al solito 4-2-2-2, con Sabitzer e Forsberg a supporto dei mai stanchi Werner e Poulsen. La vittoria dovrebbe essere assicurata, quindi vi consigliamo blocco Lipsia. Nei rossoneri squalificato Groβ
Il posticipo del sabato vede il Bayern Monaco fare visita a un preoccupato Wolfsburg. I verdi di Jonker non possono perdere avendo solo un punto di vantaggio sulla zona playout e si affidano all’attacco di qualità guidato da Malli e Mario Gomez. La squadra di Ancelotti sembra piombata in crisi e dopo l’eliminazione dalla Champions e il pareggio casalingo con il Mainz, è arrivata anche la sconfitta nella semifinale di coppa con il Borussia Dortmund. I bavaresi giocheranno con la formazione tipo, unico assente Neuer che ha finito la stagione. 
La prima delle consuete due partite della domenica è quella della paura tra Augsburg e Amburgo. I padroni di casa occupano la terz’ultima posizione e sognano il colpo grosso per tirarsi fuori dalle sabbie mobili e allo stesso tempo inguaiare i biancoblù, che dal canto loro non devono assolutamente perdere. I biancorossi recuperano tutti i loro infortunati più importanti e si presentano con la coppia centrale di difesa formata da Gouweleeuw e Hinteregger e il loro centravanti Finnbogason. La squadra di Gidsol è priva di  Ekdal, Kostic e Nicolai Muller e va in campo con un 4231 dove spicca Holtby dietro alla punta Wood
Posticipo delle 17.30 è il match tra Hoffenheim ed Eintracht Francoforte, fondamentale per i ragazzi di Nagelsmann per continuare a sognare l’accesso diretto in Champions League, dopo aver praticamente blindato almeno i preliminari. I biancoblù non hanno infortunati e si affidano all’uomo più in forma del momento, Kramaric, che fa coppia con Wagner nel reparto d’attacco; dietro di loro Amiri e Demirbay. I rossoneri di Kovac, che non hanno più nulla da chiedere al campionato, devono sempre rinunciare a Meier e presentano Hrgota e Rebic supportati da Fabian.