📌 Cagliari – Udinese (sabato 14 Aprile 15:00): partita che vede incontrarsi 2 squadre in crisi, sardi che hanno fatto 4 punti nelle ultime 7 partite mentre friulani addirittura reduci da 8 sconfitte consecutive; indizi che fanno pensare al classico pareggio a reti inviolate per muovere un po’ la classifica.

Fra i padroni di casa dovrebbe rivedersi Cigarini, play fondamentale per le geometrie della squadra, mentre per il partner d’ attacco di Pavoletti solito ballotaggio tra Sau e Han.

Tra le file bianconere invece dovrebbe rivedersi fra gli 11 titolari l’opaco De Paul di questo 2018 con conferma di Larsen per Widmer sulla fascia destra.

 

📌 Chievo – Torino (sabato 14 Aprile 18:00): sfida tra clivensi, reduci dalla cocente sconfitta al San Paolo con i 2 gol subiti nel tempo di recupero che li hanno di nuovo pericolosamente avvicinati al terz’ultimo posto, e torinisti che vengono da due vittorie consecutive che hanno riacceso speranze di Europa League.

Maran dovrà fare a meno dello squalificato Giaccherini, l’uomo più in forma della squadra, e non sa se potrà sostituirlo con Birsa ancora alle prese con noie muscolari; nel caso non dovesse farcela pronto Bastien. Davanti solito ballotaggio fra Stepinski e Meggiorini.

Anche i granata quasi sicuramente dovranno fare a meno pure loro dell’uomo più in forma cioè Ljaijc che verrà sostituito da Obi con avanzamento di Baselli nel ruolo di trequartista visto che pure Niang e Berenguer non sono al 100 %.

 

📌 Genoa – Crotone (sabato 14 Aprile 18:00): dopo il pareggio nel derby i grifoni vorranno vincere per chiudere definitivamente il discorso salvezza mentre il Crotone vorrà fare punti per agganciare le squadre davanti e staccare la Spal.

I rossoblù non potranno contare sullo squalificato Rigoni e dall’ infortunato Bertolacci che ha svolto tutta settimana lavoro differenziato; verrano sostituiti da Bessa e Cofie. In attacco Galabinov è tornato arruolabile per cui solito ballotaggio con Lapadula per affiancare Pandev.

Zenga sostiuirà lo squalificato Capuano con Ajeti, per il resto conferma della squadra che ha battuto il Bologna nell’ ultima giornata con Simy punta centrale e la coppia Trotta – Simy ai suoi lati.

 

📌 Atalanta – Inter (sabato 14 Aprile 20:45): posticipo serale del sabato in cui entrambe vorranno vincere per continuare a rincorrere i propri obiettivi; in casa i bergamaschi sono una bestia nera per l’Inter visto che hanno perso solo 2 volte negli ultimi 10 anni.

Gasperini non potrà contare ancora sugli infortunati Spinazzola, Rizzo e Ilicic a cui si è aggiunto lo squalificato Petagna; per cui l’attacco sarà formato al Papu Gomez e Cornelius anche se pure quest’ ultimo non sta benissimo e potrebbe lasciare il posto al giovane Barrow. Dietro dovrebbe esserci il ritorno di Caldara.

Tra le fila degli ospiti invece mancheranno lo squalificato Brozovic e quasi sicuramente il claudicante Candreva che verranno sostituiti rispettivamente da Borja Valero e dal giovane Karamoah. Rafinha tornerà a prendere il posto alle spalle di Icardi dopo la panchina iniziale nell’ ultima sconfitta contro il Torino.

 

📌 Fiorentina – Spal (domenica 15 Aprile 12:30): sfida fra 2 squadre in forma, con i viola reduci addirittura da 6 vittorie consecutive mentre ferraresi da 2 vittorie e 4 pareggi anche se ancora in piena lotta retrocessione.

Tra i padroni di casa tornerà Chiesa dalla squalifica che prenderà il posto di Eysseric, per il resto dovrebbe esserci la conferma della squadra che ha battuto la Roma tranne la sostituzione di Laurini con Milenkovic e il passaggio al 3-5-1-1.

Nella Spal Vicari riprenderà posto al centro della difesa mentre l’infortunato Grassi sarà sostituito da Everton Luiz.

 

📌 Bologna – Verona (domenica 15 aprile 15:00): match di importanza vitale soltanto per una delle due squadre: l’Hellas infatti, dopo la vittoria con il Cagliari, si trova soltanto a –2 dalla zona salvezza. I felsinei, invece, si trovano in una situazione di classifica ben più tranquilla e sembra che si stia adagiando (nessuna vittoria nelle ultime 5 partite).

Gli emiliani possono contare sul recupero di Destro e Nagy, stop invece per Donsah e Torosidis. La squadra che scenderà in campo sarà simile a quella vista nel precedente match, ma puntano a ritrovare posto dall’inizio Dzemaili a centrocampo e Mbaye in difesa. Ballottaggio Destro-Di Francesco.

Qualche cambio in più nel Verona, che dovrà fare a meno di Kean e Calvano. Recuperato invece Valoti che è in ballottaggio con Zuculini. Cerca conferma in difesa Bianchetti, mentre Cerci potrebbe agire da falso nove, con Aarons a supporto.

 

📌 Milan – Napoli (domenica 15 aprile 15:00): partita di spicco delle ore 15:00 tra due squadre leggermente in calo, ma con importanti ambizioni. Il Milan vuole l’Europa, il Napoli vuole dar fastidio fino alla fine alla Juventus per lo scudetto.

I rossoneri si presentano con l’emergenza in difesa: squalificato Bonucci e infortunato Romagnoli, è pronta la coppia inedita Musacchio-Zapata. Solito ballottaggio in attacco, con il trio Andre Silva, Kalinic, Cutrone che cercano un posto da titolare. Per il resto dovrebbe essere confermata la solita squadra.

Anche Sarri ha dei problemi in difesa vista la squalifica di Mario Rui, ma dovrebbe rimediare spostando Hysaj a sinistra e schierando Maggio titolare. A centrocampo ritorna Jorginho dopo la squalifica, nonostante l’ottima prestazione di Diawara contro il Chievo. Milik richiede spazio, ma è più probabile che troverà spazio a partita in corso.

 

📌 Sassuolo – Benevento (domenica 15 aprile 15:00): importante snodo per la salvezza per queste due squadre: una vittoria sarebbe importante per entrambe. Gli emiliani potrebbero definitivamente uscire dalla zona calda, dopo gli ottimi pareggi ottenuti contro Napoli e Milan, mentre gli stregoni avrebbero ancora la speranza matematica di salvarsi.

Iachini può nuovamente contare su Adjapong e Magnanelli rientrati dalla squalifica, che saranno schierati uno al posto dell’infortunato Lirola e l’altro in cabina di regia per sostituire l’infortunato Sensi. In avanti confermato il tandem Berardi-Politano con Babacar che si accomoderà di nuovo in panchina.

Il Benevento punta tutto sulla conferma in attacco di Diabatè, l’uomo più in forma del momento, che potrebbe essere affiancato da Iemmello. In difesa si rivede Letizia, mentre a centrocampo Djuricic e Sandro rilegano in panchina Viola e Cataldi. Ai box Memushaj, Costa e D’alessandro, recuperato invece Parigini che siederà in panchina.

 

📌 Juventus – Sampdoria (domenica 15 aprile 18:00): a seguito della bruciante eliminazione all’ultimo secondo in Champions League, la Juventus punta tutto sullo Scudetto e troverà di fronte la Sampdoria. I blucerchiati sembrano in ripresa con 1 pareggio e 1 vittoria dopo 3 sconfitte consecutive, alimentando le speranze per l’Europa.

Mister Allegri opererà diversi cambi rispetto all’ultima gara di campionato con il Benevento. Tra i pali dovrebbe ritornare Buffon, dopo le polemiche post-Champions, ma si rivedranno anche Chiellini, Khedira ed Higuain. Ovviamente dal 1′ partirà anche Dybala, più fresco rispetto ai suoi compagni vista la squalifica in Champions League. Fermo ai box De Sciglio, ma possibile convocazione per Bernardeschi e Barzagli.

I blucerchiati hanno problemi sulle corsie esterne difensiva a causa del KO di Murru e della squalifica di Bereszynski: a sostituirli potrebbero essere Sala e Regini (oppure Strinic). A centrocampo Barreto richiede un posto da titolare, dopo il rientro dall’infortunio, ed è quindi in ballottagio con Linetty. In avanti il solito tandem Quagliarella-Zapata con Ramirez dietro.

 

📌 Lazio – Roma (domenica 15 aprile 20:45): il derby di Roma è sempre uno dei match più suggestivi della Serie A. Ancor di più in questo momento con le due squadre che vengono da esperienze totalmente diverse in Europa: la Lazio ha subito una clamorosa rimonta in Austria, mentre la Roma ha compiuto un’impresa contro il Barcellona. Sarà inoltre anche uno spareggio per la qualificazione alla prossima Champions.

I biancocelesti possono contare sul recupero di Lulic, dalla contusione al ginocchio rimediata ad Udine, ma anche sul ritorno di Parolo in mediana e di Marusic sulla fascia destra. In fase offensiva solito dubbio tra Luis Alberto e Felipe Anderson, con lo spagnolo che probabilmente partirà titolare e Felipe Anderson come arma a partita in corso.

I giallorossi sono tentati dal modulo dell’impresa in Champions (3-5-2), ma probabilmente si ritornerà al 4-3-3 con Under che potrebbe trovare un posto da titolare come ala destra, e Schick che potrebbe essere confermato. Per il resto i soliti titolari, con Florenzi e Kolarov che tornano titolari in campionato.